contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

corinaldo: Corinaldo: Manifestazione Federazione Europea Giochi Tradizionali

2' di lettura
2637
EV

Tutto è pronto a Corinaldo, per accogliere i rappresentanti dell’Associazione Europea dei Giochi e Sport Tradizionali, convocati per la riunione primaverile del Consiglio Federale, organizzata impeccabilmente dal “dèus ex màchina” Dino Berti, coadiuvato dai consiglieri del gruppo sportivo ruzzola di Corinaldo.

di Ilario Taus
Un’iniziativa fortemente voluta dal vice presidente vicario della Figest e vice presidente dell’Aejst Berti, che porterà nella cittadina gorettiana i massimi esponenti della Federazione Europea. La tre giorni corinaldese inizierà questa mattina (10 MARZO) con il Consiglio Federale Europeo, che si svolgerà nel settecentesco palazzo, municipale costruito su disegno dell’architetto Francesco Maria Ciaraffoni tra il 1784 e il 1791. E’ un notevole esempio di architettura neoclassica con un lungo loggiato prospiciente la via del Corso. In origine, oltre agli uffici pubblici, ospitava la scuola, l’appartamento delle magistrature comunali e le aule del tribunale. Nell’atrio dell’edificio, si conserva il “cannone di fico”, rifatto sulle tracce dell’omonima storiella corinaldese. Dallo scalone si accede alla sala grande, alla cui pareti sono conservati i ritratti di nobili corinaldesi, che hanno reso famosa Corinaldo attraverso le loro opere. Al centro della parete a nord, domina uno scranno ligneo, il banco seicentesco del magistrato, originariamente posto all’interno della chiesa di San Pietro.



Il consiglio Federale Europeo, i cui componenti provengono dalla Francia, dalla Spagna, dal Belgio, dalla Scozia e dall’Irlanda, verrà ospitato nella sala del Consiglio comunale e il sindaco di Corinaldo, Livio Scattolini, porterà il saluto dell’intera comunità. Domani, come evidenziato nel programma seguirà un momento turistico-culturale: infatti i graditi ospiti verranno accompagnati a Loreto ed alle Grotte di Frasassi-Genga. Sempre nella giornata di domani, sabato 11, nel pomeriggio, si svolgeranno le fasi finali del 2° Trofeo “Città di Corinaldo” ed il 6° Trofeo “Città d’Europa”. Gara del calendario nazionale di Ruzzola (gioco tradizionale) a squadre cat. A-B-C-. Vi parteciperanno 51 squadre provenienti dalle Regioni Marche, dalla Toscana, dall’Umbria, dall’Abruzzo e dal Lazio. La competizione si svolgerà lungo il ruzzodromo di San Bartolo-San Vito di Corinaldo. Alcuni decenni fa le sfide avvenivano fra gli abitanti locali ed i paesani; il premio: una ricca merenda a carico dei perdenti. Lungo le strade di campagna, le sfide sempre nel periodo primaverile, erano seguite da un folto pubblico. C’erano i cosiddetti “guarda rotola”, cioè gli incaricati a controllare le ruzzole e ad indicare dove andavano a fermarsi. Domenica 12, giornata conclusiva, con il Convegno Internazionale Giochi Tradizionali Italiani ed Europei “Tradizione e Cultura”, con inizio, alle ore 9,30, presso il Teatro Comunale “Carlo Goldoni”.



Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 marzo 2006 - 2637 letture