x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

montemarciano: l'Amministrazione replica alle critiche di An sulla Giornata del Ricordo

2' di lettura
1581
EV

Sarà perchè siamo in piena campagna elettorale o perchè al modo di far polemica e demagogia non v'è limite, fatto sta che appare completamente fuori luogo la critica mossa dal Consigliere di Alleanza Nazionale di Montemarciano Maurizio Grilli in merito alla manifestazione che si è tenuta venerdì scorso presso il teatro comunale "V. Alfieri" per celebrare il giorno del ricordo in memoria delle vittime delle foibe.

dal Comune di Montemarciano
www.comune.montemarciano.ancona.it

La manifestazione - così come quella celebrativa, il 27 gennaio, del Giorno della memoria a ricordo dell'olocausto (alla quale, naturalmente, né il Consigliere Grilli, né altri esponenti della minoranza consiliare avevano ritenuto di dover partecipare...), erano state organizzate dall'Amministrazione comunale e dal Comitato Unitario Antifascista e Contro la Violenza in maniera assolutamente paritaria, proprio per evitare qualsiasi polemica e strumentalizzazione.

Il Cons. Grilli, peraltro, è giunto in Teatro soltanto quando già la prima fase della manifestazione era già stata effettuata e quindi non ha potuto ascoltare il preambolo illustrativo del suo significato.

Successivamente era stata proiettata una videocassetta concessa dal Comitato Provinciale esuli dell'Associazione Nazionale Venezia-Giulia e Dalmazia (ANVGD), che non ha potuto inviare propri rappresentanti perchè impegnati in altre cerimonie similari.

Nessuna polemica è stata sollevata in merito alla manifestazione suddette,all'infuori di quella - evidentemente strumentale - del Cons. Grilli, il quale ha addirittura annunciato la presentazione di un'interrogazione sulla mancata presenza di un rappresentante dell'ANVGD (in realtà, come già detto, impossibilitati a partecipare), in contrapposizione a quella dello storico Paolino Orlandini, medaglia d'argento al valor militare, che ha preso la parola dopo gli interventi del Sindaco Gerardo Cingolani (nella foto)(che, proprio per evitare errate interpretazioni, ha dato lettura del messaggio del Presidente della Repubblica per la ricorrenza di cui trattasi) e dell'Assessore Antonio Sorrentino.

Proprio Orlandini, che - secondo Grilli - ha il "grave torto" di essere un partigiano ANPI - ha svolto una relazione estremamente lucida ed asettica, anche se al Cons. Grilli evidentemente ha dato fastidio il "passaggio" riferito ai crimini di guerra di cui si sono resi responsabili i nazi-fascisti, che hanno generato tanto odio e tante esecrabili vendette.

Alle esternazioni strumentali del Cons.Grilli - a cui è stata data la possibilità di intervenire nel corso della manifestazione - nessuno ha ritenuto di dover controbattere per non alimentare polemiche su un tragico evento che, al contrario, deve costituire un monito per le giovani generazioni, rappresentate in quel momento dai ragazzi della terza media dell'Istituto Comprensivo di Montemarciano-Marina.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 febbraio 2006 - 1581 letture