x

Un SMS per salvare Paolo e vincere l'atassia di Friedrerich

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Sono Ivan, papà di Paolo giovane senigalliese di 16 anni che frequenta il terzo anno scolastico al Liceo Scientifico Tecnologico E.Medi di Senigallia a cui è stata diagnosticata l'Atassia di Friedrerich a 9 anni.

da Ivano Centoscudi


Fino a quell'eta Paolo è stato un bambino come tutti gli altri, capace di camminare e di correre: conduceva insomma, una vita assolutamente normale.

Ora sono sorte le prime difficoltà nei movimenti e nell'equilibrio sempre più precario.
L'anno scorso è stato sottoposto ad un'intervento alla colonna vertebrale all'ospedale di Savona per correggere una corretta postura della schiena.

L'atassia di Friedrerich è una malattia degenerativa neurologica del midollo spinale e del cervelletto che nel progredire della malattia le persone affette da questa patologia devono ricorrere alla sedia a rotelle.
Sono spesso gravemente compromessi anche cuore, vista, udito e la parola.
Elevato il rischio del diabete e della scoliosi. Però non colpisce l'intelligenza.
Per questo ho pensato di farvi conoscervi un progetto del comitato Rudi Onlus che si chiama Go Far.

Il suo scopo è quello di raccogliere più fondi possibili e di unirli in un'unico salvadanaio per promuovere l'attività dei migliori ricercatori presenti nel panorama mondiale che si occupano direttamente di questa malattia.

Vi ringrazio e vi chiedo di poter promuovere questa campagna.

Grazie anticipatamente per quello che farete.


www.fa-petition.org
www.atassiadifriedreich.it

La speranza viene dalla scienza


   

EV




Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 novembre 2005 - 3304 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ehGV