x

Muore investito da un treno sulla linea ferroviaria tra Marzocca e Senigallia

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
La vittima è Massimo Di Matteo, 37 anni, nato e residente ad Agnone in provincia di Isernia.

di Guido Fabbri
guidofabbri@vsmail.it


Con ogni probabilità si è trattato di un suicidio.
Erano circa le 16,15 di ieri quando il macchinista del treno regionale 11602 Ancona-Ravenna si è accorto, quando ormai era impossibile frenare, dell’uomo disteso sul binario in attesa del passaggio del treno.
Immediato l’allarme dato dal personale delle ferrovie alla Polfer di Ancona intervenuta sul posto unitamente agli uomini del commissariato di Senigallia, ai carabinieri ed al 118.
I medici non hanno potuto far altro che constatare la morte dell’uomo ridotto a brandelli dal treno che gli era passato sopra a velocità sostenuta.
Le indagini sull’accaduto sono tuttora in corso, ma tutti gli elementi confermano l’ipotesi del suicidio.
Pesanti le ripercussioni sul traffico ferroviario. Nel pomeriggio di ieri i treni sulla linea adriatica hanno accumulato ritardi anche superiori alle 2 ore.


Clicca per ingrandire





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 15 settembre 2005 - 2914 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ehoT





logoEV
logoEV
logoEV