x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Siringhe nel parco, la protesta di un cittadino

2' di lettura
1506
EV

"Ho paura per i bambini che girano lì intorno, bisogna che qualcuno faccia qualcosa!", queste sono le parole di un cittadino di Senigallia che, ieri, ha denunciato, presso la redazione di Vivere Senigallia, la presenza di siringhe in una zona verde vicino al parco la "montagnola".

di Riccardo Silvi
silvi@vsmail.it

Prima di contattare la stampa il cittadino, che per convenzione chiameremo M, si è rivolto, come ci ha raccontato, alle varie forze dell' ordine: Vigili Urbani, Carabinieri e Polizia.

Alla richiesta di fare qualcosa prima che accada qualcosa, la risposta che ha avuto è stata sempre la stessa: "Non è di nostra competenza" .

M aveva chiesto la rimozione delle due siringhe che da venerdì sono situate in un piccolo parco, predisposto per il passeggio dei cani, adiacente all'affollato parco la "montagnola".

Sconfortato dalla risposta ricevuta dalle forze dell'ordine, M ha pensato di rivolgersi a noi affinchè il fatto venga conosciuto da Senigallia.

"Io agisco da senigalliese, ma prima ancora da genitore quale sono." ha affermato M, che ha poi continuato "E' apprezzabile l'impegno delle forze dell'ordine durante la Fiera, ma non esiste solo quella. La città è grande e se un cittadino chiede un aiuto, un intervento, non può sentirsi dire: non è di nostra competenza".

M ha poi ricordato la presenza di un numero apopositamente creato per queste situazioni ma che non conosce e che nemmeno le forze dell' ordine le avrebbero dato.

Ha voluto infine M, tramite Vivere Senigallia, far conoscere alla città come questa storia si sta sviluppando e si domanda "quanto tempo ancora quelle siringhe, fonte di pericolo sopratutto per i bambini, rimarranno dove sono, senza l' intervento di nessuno?".

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 01 settembre 2005 - 1506 letture