Il Tribunale abbassa il volume del Mascalzone

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Il noto locale del lungomare senigalliese dovrà ridurre il volume della musica riprodotta nelle ore notturne. A stabilirlo è un provvedimento emesso mercoledì scorso dal giudice del tribunale di Senigallia durante la causa intentata da alcuni abitanti di palazzo Venezia e dai proprietari di due villette antistanti il locale, contro il Mascalzone. Il Mascalzone



Secondo i residenti la musica recepita nelle loro abitazioni supererebbe la normale tollerabilità “tanto da pregiudicare una giusta e rilassante vacanza” –si legge nell’ordinanza emessa dal Tribunale- “oltre al normale svolgimento della vita quotidiana”.

Un ricorso cui ha dato ragione il Tribunale che ha stabilito che il Mascalzone avrà dieci giorni di tempo, a partire da mercoledì scorso, per tarare in ribasso l’apparecchio che limita le emissioni acustiche applicato alla strumentazione musicale utilizzata dal locale.

Una limitazione che dovrà avvenire entro un valore limite differenziale di 3 decibel per le immissioni sonore nelle ore notturne. In particolare, il provvedimento dispone che “la taratura dell’apparecchio limitatore dovrà avvenire previa misurazione del livello di rumore ambientale e del rumore effettuata in condizioni di massima pressione sonora ambientale, vale a dire nella notte tra sabato e domenica, tra le 24 e l'1, con la costante presenza di almeno 100 avventori nel locale durante le misurazioni acustiche”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 agosto 2005 - 2972 letture

In questo articolo si parla di