Domenica 14 agosto Benedizione del Mare

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Si svolgerà come sempre la vigilia della solennità della Madonna dell'Assunta la Benedizione del Mare che la Chiesa di Senigallia propone ad operatori di settore, turisti e senigalliesi.

dalla Parrocchia S. Pietro Apostolo


Benedire il mare significa ringraziare il Signore di un dono così grande: l'acqua è infatti sorgente di vita e con l'aria e la luce è uno degli elementi essenziali del cosmo. Per questo l'uomo sente il bisogno di ringraziare Dio di cui vede le orme della presenza nell'immensità delle acque del mare.
Quando si pensa alla navigazione la mente vi scorge il segno di quel viaggio che ogni vita intraprende alla ricerca del senso dell'esistenza, che per i credenti è ricerca della fede e della speranza. Il dono che è il mare, come tutta la natura, è impegno affinché ogni persona e tutti i cristiani favoriscano e lavorino a favore dell'ecologia; è importante preservare il mare da ogni inquinamento, perché possa sempre essere sorgente di energia e di vita.
La benedizione del mare è poi preghiera a Dio e invocazione affinché ci sia salute per le famiglie dei marinai e dei portuali, siano protetti i loro scafi e le loro case. Infine nelle benedizione del mare si chiede a Dio di benedire tutti coloro che sono scomparsi in mare e che ogni persona possa essere accompagnata nell'itinerario del tempo verso il porto dell'eterna quiete.
Quest'anno è stata più che mai preziosa la collaborazione della Capitaneria di Porto nella persona del tenente di vascello Domenico Cicco e delle associazioni di categoria, che permettono ogni anno lo svolgimento di questa toccante e sentita cerimonia.
Il programma prevede alle ore 21 l'arrivo al Molo di Levante dell'immagine della Madonna della Speranza; alle ore 21,30 il Vescovo mons. Giuseppe Orlandoni celebrerà la S. Messa e poi, a bordo di alcune imbarcazioni, si prenderà il largo per gettare in mare una corona di alloro in onore ed in ricordo dì tutti i caduti in mare.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 agosto 2005 - 1990 letture

In questo articolo si parla di