contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

La Regione Marche sostenitrice del commercio eco-solidale

1' di lettura
2417
EV

Il 1 luglio, nella sala Raffaello della sede regionale si terrà il convegno Ecosolidale: nuovi concetti di produzione, nuovi concetti di vita.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it
Il seminario esporrà la ricerca svolta su un settore in piena crescita che si rivolge al sistema socioeconomico seguendo una morale basata su trasparenza, rispetto, dialogo ed equità.
Sarà Marco Amagliani, assessore all’Ambiente, ad aprire il seminario che, come egli stesso dichiara, “fornirà una dettagliata analisi sullo sviluppo di due fenomeni, il commercio equo-solidale e le produzioni biologiche ed ecosostenibili, figlie di una stesa filosofia di vita”.
Da programma, interverranno al convegno Antonio Minetti, dirigente dell’autorità ambientale, e Fabrizio Costa, Direttore dipartimento Sviluppo Economico. La ricerca sarà presentata dall’Amministratore unico Facta Consulting, Augusto Bordini, e saranno, inoltre, presenti Andrea Reina, presidente dell’associazione botteghe dal mondo, il giornalista Fabio Gavelli e il direttore generale della banca di Credito Cooprativo di Filottrano.
Il Commercio Equo e Solidale, traduzione del “Fair Trade” inglese, è una forma di partnership commerciale che promuove lo sviluppo sostenibile offrendo migliori condizioni di scambio ed assicurando i diritti dei produttori e dei lavoratori svantaggiati, specialmente nei paesi del sud.
Attualmente in Italia esistono 12 centrali di importazione e circa 500 negozi specializzati, Botteghe del Mondo, di cui 15 marchigiani, , mentre molti articoli cominciano ad essere presenti anche nelle catene di grande distribuzione, segno della crescente volontà di sviluppare un modo diverso di intendere i rapporti economici.

Il programma del seminario (.pdf)

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 giugno 2005 - 2417 letture