contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Al via la 3° corsia, ora bisogna trovare i soldi per la complanare

4' di lettura
3620
EV

Presentati in consiglio comunale la terza corsia dell'A14, ribaltamento del casello di Senigallia e apertura di una nuova uscita a Montemarciano ma soprattutto la realizzazione di un asse viario alternativo alla statale 16 che colleghi Marzocca a Senigallia.

di Penelope Pitti
penelope@viveresenigallia.it
Il progetto che rivoluzionerà la grande viabilità senigalliese è stato presentato ieri in consiglio comunale dal sindaco Luana Angeloni e da Franco Tolentino, ingegnere della Società Autostrade. Due interventi che interessano l’autostrada, il primo, e la viabilità cittadina, il secondo, ritenuti dall'Amministrazione Comunale interdipendenti e contestuali.
La Società Autostrade, infatti, che ha già pronti i finanziamenti per l’intervento lungo l'A14 e che nei prossimi giorni depositerà i progetti definitivi, è di fatto il soggetto “promotore” dell'opera di ampliamento dell’autostrada ma per ottenere il nulla osta da parte del Comune dovrà farsi carico di reperire i fondi necessari, magari in compartecipazione con la Regione e la Provincia, per la realizzazione della complanare.

"Al tavolo di concertazione l'Amministrazione ha posto con forza la necessità dell'ampliamento dell'A14, del ribaltamento del casello e della nuova uscita a sud ma questo intervento è imprescindibile rispetto alla progettazione e realizzazione del nuovo asse di scorrimento urbano da Cesano a Marzocca, che alleggerisca il traffico lungo la statale e lo porti fuori dal centro urbano – sostiene il sindaco Luana Angeloni - è necessario che la complanare venga realizzata contestualmente all'ampliamento dell'autostrada perché i lavori interessano la stessa zona e per i conseguenti disagi alla popolazione.

In questa prima fase possiamo anche accettare che la complanare venga realizzata nel tratto che va da Cesanella a Ciarnin ma deve essere ricompressa nell'intervento dell'autostrada. Abbiamo scelto la realizzazione lato mare perché studi di settore dicono che solo una viabilità sufficientemente vicina alla città può catturare flussi di traffico tali da motivare un asse viario simile
".
Un maxi intervento, da Rimini nord a Pedaso, per 172 km, del costo di oltre 1 miliardo e 800 milioni di euro, che investe il tratto senigalliese per circa 40 chilometri.

"L'ampliamento dell’A14, nel caso di Senigallia, è diviso in due tranche. La prima, va dal casello di Fano fino a quello di Senigallia, mentre la seconda da Senigallia fino ad Ancona nord, con la previsione del ribaltamento del casello di Senigallia, di un nuovo svincolo a Montemarciano con l'allargamento della galleria del Cavallo che sarà adeguata a tre corsie – spiega il project manager Tolentino - ciascuna delle tre corsie dell'A14 avrà una larghezza di 3,75 metri oltre alla corsia di emergenza mentre la complanare avrà due corsie per ciascun senso di marcia".

Nel dettaglio, l'intervento lungo l'A14 inizia con l'ampliamento del viadotto del Cesano e il rifacimento del cavalcavia, punto in cui si dipanerà la nuova complanare affiancata all’autostrada. Proseguendo verso sud, il tracciato autostradale continua ampliando anche il ponte sul Misa per arrivare a Borgo Molino dove è previsto il ribaltamento del casello autostradale. Qui verrà realizzata una rotatoria che servirà di appoggio alla complanare.

L'A14 corre ancora verso la galleria del Cavallo da dove si aprirà una forbice creando di fatto non più due ma tre gallerie. Una di queste, quella lato mare, sarà a disposizione della complanare. Altro passaggio impegnativo sarà la realizzazione di un viadotto di 500 metri che consentirà all’autostrada di proseguire verso sud e alla complanare di ricollegarsi all’attuale statale 16 attraverso una rotatoria. A completamento dell’ampliamento dell’A14 nel tratto senigalliese il nuovo casello all’altezza di Montemarciano.

Tolentino - Angeloni
L'ing. Tolentino ed il Sindaco Angeloni

Tutto il percorso della 3° corsia nel Comune di Senigallia in 10 immagini

Da Cesano a Marzocca Da Cesano a Marzocca Da Cesano a Marzocca Da Cesano a Marzocca Da Cesano a Marzocca Da Cesano a Marzocca Da Cesano a Marzocca Da Cesano a Marzocca Da Cesano a Marzocca Da Cesano a Marzocca
Clicca per ingrandire

Tutte le immagini in formato più grande in un archivio .zip 5MB.
Le immagini aeree non sono ancora state diffuse in formato digitale. Le foto sono state fatte su delle stampe in condizioni precarie. Chiedo scusa per la bassa qualità delle foto.

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 giugno 2005 - 3620 letture