contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Borgo Bicchia, storia ed immagini

2' di lettura
2339
EV

Attraverso le fotografie che ritraggono gruppi, famiglie, scene di vita quotidiana viene ripercorsa la storia di questo piccolo borgo, caratterizzato da un forte senso di aggregazione (vedi la sagra della quaglia, tradizione che si ripete negli anni e occasione per stare insieme). Si vedono, ad esempio, il passaggio del fronte e lo sviluppo socio economico dato dalle prime fabbriche costruite nella zona.

Presentato il libro di Maurizio Salustri, un abitante di Borgo Bicchia con la passione per la fotografia.

Maurizio Salustri: “Il mio scopo è quello di mostrare ai giovani come si viveva una volta. E’ importante rievocare un passato ricco di ricordi e sentimenti. E’ interessante vedere come nel tempo il quotidiano si sia modificato: molti giovani non se ne rendono neppure conto.
Inizialmente l'idea era quella di un libro solo fotografico ma poi è stata aggiunta la storia grazie al contributo di tante persone che vivono in questa piccola realtà. Ho scelto soprattutto foto di gruppo. I ritratti sono pochi e quelli presenti sono di “personaggi” storici di Borgo Bicchia.


Luana Angeloni: “Ho avuto piacere di conoscere la storia di questa parte del territorio. E’ forte il senso di aggregazione sociale che caratterizza Borgo Bicchia, zona il cui vissuto rispecchia la storia della nostra gente. Ricorrono più volte gli elementi importanti di questa realtà: il fiume, la scuola, la chiesa, l’osteria, la casa del popolo. Attraverso le foto e la storia si crea un forte senso di appartenenza alla comunità in cui si vive”.

Il libro, edito da Edizioni Affinità Elettive, costa 15 euro e sarà in vendita a partire dal 24 alla sagra della quaglia. Poi sarà in distribuzione anche nelle librerie.

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 20 giugno 2005 - 2339 letture