x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

I Verdi chiedono il potenziamento del servizio di raccolta dei rifiuti

2' di lettura
1570
EV

Il consigliere comunale dei Verdi Alessandro Castriota ha rivolto un'interrogazione scritta all'assessore ai lavori pubblici e infrastrutture Maurizio Mangialardi per chiedere un potenziamento e un miglioramento del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani.

da Alessandro Castriota
consigliere comunale Verdi

Uno degli elementi importanti per la salvaguardia dell’ambiente è senza meno la riduzione della produzione dei rifiuti nonché il loro riutilizzo e riciclaggio.
Nel territorio del nostro comune sono ubicate diverse campane e cassonetti per la raccolta differenziata del vetro, della carta e della plastica.
Va detto che i cittadini di Senigallia, la raccolta differenziata la fanno visto che, periodicamente, i cassonetti rimangono pieni per diversi giorni e addirittura molti rifiuti riciclabili vengono posizionati anche all’aperto dove causano intralcio e rischiano di essere sparsi nella zona.
Spesso, non trovando spazio per depositare i rifiuti riciclabili, i cittadini si trovano costretti a buttare i loro rifiuti nei cassonetti della raccolta indifferenziata, vanificando così l’impegno di giorni.
Il problema riguarda diverse isole di raccolta in tutto il territorio comunale: Marzocca, Cesanella, la zona di via Marche, Scapezzano, ecc..
Dal che si evince che esiste un problema di natura strutturale e cioè la raccolta avviene con scadenza troppo lunga rispetto al tempo che impiegano i cassonetti ad essere riempiti.
Si chiede di conoscere se sono in atto da parte dell’assessorato competente interventi a miglioramento del servizio quali la maggior frequenza nella raccolta o l’aggiunta di altri cassonetti e campane in modo da consentire un corretto conferimento dei rifiuti.
Si chiede inoltre se sono in essere provvedimenti per allestire nuove isole di raccolta in atre zone della città e delle frazioni al fine di aumentare la quota di rifiuti riciclati.

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 giugno 2005 - 1570 letture