contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

La Vigor si prepara a capitalizzare il successo nella finale promozione

2' di lettura
1414
EV

La Vigor Senigallia esce vittoriosa dal primo round valido per la finale degli spareggi per la promozione in serie D contro il Virtus Villa ma i romagnoli si sono rivelati una squadra pericolosa con elementi di notevole spicco. A commentare la vittoria per 1-0 dei rossoblu è il capitano Lorenzo Pandolfi

La Vigor dovrà fare di tutto per capitalizzare il risultato maturato tra le mura amiche...
“La vittoria per 1-0 sul Virtus Villa per noi significa molto. Il fatto di non aver subito reti in casa potrebbe rivelarsi decisivo domenica prossima quando dovremo andare in trasferta. L’obiettivo che ci eravamo prefissi per la gara di andata della finale è stato raggiunto anche se devo ammettere che è stata dura”.

In questi casi qualche calcolo matematico bisogna farlo...
“In virtù del fatto che i gol in trasferta valgono doppio in caso di parità e considerando che il Virtus Villa non ha segnato, domenica prossima possiamo permetterci di affrontare la gara con un approccio mentale diverso. Siamo reduci da una vittoria e non abbiamo nulla da perdere, tutt’altro. Abbiamo ipotecato la serie D e non ce la lasceremo sfuggire tanto facilmente”.

Dopo un primo tempo equilibrato, nella ripresa gli avversari hanno dilagato. Che cosa è successo?
“Per i primi quarantacinque minuti di gioco siamo stati tutti attenti a non scoprirci troppo e del resto per il Virtus Villa un pareggio a reti inviolate non sarebbe stato male. Il primo tempo però si è concluso con la rete del nostro vantaggio per cui nella ripresa gli avversari hanno iniziato a spingere e a pressare mettendoci anche in difficoltà. Il fatto di dover correre molto ci ha fatto spendere molte energie ma l’importante è che siamo riusciti a tenere duro. Credo proprio siano state la grinta e la voglia di non mollare la nostra arma vincente”.

A creare molte apprensioni sono stati soprattutto Orlandi e Zagnoli...
“Si sono visti giocatori di un’altra categoria ma non sarà certo questo ad intimorirci. Siamo pronti per andare a Villa Verucchio per la resa dei conti finale e con il campo che sicuramente sarà in migliori condizioni rispetto a quello del Comunale, potremmo lavorare meglio anche a centrocampo”.

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 15 giugno 2005 - 1414 letture