contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Strisce pedonali e parcheggi nel Lungomare Italia

2' di lettura
2086
EV

Interrogazione scritta del Consigliere Comunale di Alleanza Nazionale Vincenzo Mastrantonio per sollecitare il problema della mancanza di strisce pedonali del Lungomare Italia.

da Vincenzo Mastrantonio
Consigliere Comunale di Alleanza Nazionale
In qualità di Consigliere Comunale rivolgo all’Amministrazione la seguente interrogazione per sollecitare e risolvere il problema della mancanza di strisce pedonali del Lungomare Italia onde consentire l’attraversamento specie in prossimità di stabilimenti balneari e strutture turistico-ricettive.
E’ stato accertato che in data 12/07/2004 è stata protocollata con n°41545 una richiesta scritta firmata dal Questore ed indirizzata al Sindaco, per far provvedere al posizionamento di segnaletica orizzontale per l’attraversamento pedonale, in prossimità dell’ingresso dello Stabilimento Balneare della Polizia di Stato sito in Marzocca.
Identica richiesta è stata riformulata lo scorso 27/04/2005 e protocollata con n°25275 ma ancora, della segnaletica, non vi è neanche l’ombra.
Visto che attraversamenti pedonali sono situati di fronte a tutti gli ingressi degli stabilimenti delle Forze Armate e di pressoché tutti gli stabilimenti balneari; Visto che prospiciente all’ ingresso di uno di questi stabilimenti vi è una fermata dell’autobus; Visto che non vi sono altri attraversamenti pedonali nelle immediate vicinanze.

Chiedo di intervenire al più presto affinché vengano meno le difficoltà di attraversamento della sede stradale come sopra indicato e si possa consentire in modo adeguato ai fruitori di ogni stabilimento o struttura di raggiungere senza problemi la parte riservata ai parcheggi.
Chiedo poi di sapere se è stata data una qualunque risposta alle due richieste sopra citate ed in tal caso chiedo di riceverne copia.
Visto inoltre che le difficoltà d’attraversamento sono date anche e soprattutto dalla velocità, spesso eccessiva, che diversi mezzi raggiungono proprio sui lungomari e di fronte alle strutture destinate al turismo.
Chiedo anche che si provveda ancor più efficacemente a controllare tutti gli eccessi di velocità in tale zona dove sono presenti numerose famiglie con figli e non meno rischi d’incidenti.

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 giugno 2005 - 2086 letture