contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Vento fortissimo per 12 ore in tutto il Senigalliese

2' di lettura
2075
EV

Impetuose raffiche di maestrale hanno imperversato dalla serata di martedì alla prima mattinata di ieri.

di Guido Fabbri
guidofabbri@vsmail.it
Il vento, oltre a provocare danni alle strutture degli stabilimenti balneari, ha causato intense mareggiate che hanno “cancellato” alcuni metri di arenile.
Nulla di paragonabile con la tromba d’aria che nel settembre dell’anno scorso aveva messo in ginocchio numerosi operatori della spiaggia di velluto, tuttavia anche il vento dell’altra notte non ha mancato di far sentire i propri effetti: ombrelloni spezzati, tende dei gazebo volate via e monti di sabbia che i turbini di vento hanno creato sull’arenile.
Le intense mareggiate poi hanno eroso alcuni metri di spiaggia, in particolare sul litorale nord dove comunque le scogliere artificiali hanno retto abbastanza bene limitando i danni.
Gli uomini dell’Ufficio Locale Marittimo e dei Vigili del Fuoco sono stati impegnati per circa un’ora (dalle 1.30 alle 2.30 dell’altra notte) per rimorchiare in porto un’imbarcazione in difficoltà per il vento ed il mare grosso a largo di Senigallia.
Tutto si è risolto al meglio senza conseguenze per gli occupanti della piccola imbarcazione da diporto.
Il vento è stato anche all’origine di un falso allarme che poco prima delle 4 del mattino ha fatto intervenire i carabinieri a sirene spiegate al ristorante “Il Tucano” su lungomare Da Vinci: era scattato l’allarme del locale collegato con la centrale operativa dei carabinieri. A sollecitare i sensori di porte e finestre del ristorante, però, non era stato un tentativo di effrazione da parte dei ladri, ma proprio la forza delle raffiche di vento.

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 09 giugno 2005 - 2075 letture