contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

L'Amministrazione comunale di Ostra Vetere non si lascia intimidire

4' di lettura
1601
EV

Risposta dell'Amministrazione Comunale di Ostra Vetere alla nota critica dei Democratici di Sinistra.

La nota critica dei Democratici di Sinistra contro il Sindaco di Ostra Vetere, scaturita dalla “necessità” di annullare i chiari e positivi riscontri dell’articolo apparso sul Corriere Adriatico Marche il 3 giugno scorso, non meraviglia più di tanto e forse non meriterebbe alcuna risposta, in quanto deriva da posizioni avverse e preconcette per principio ideologico.
Ma il rispetto per i nostri cittadini ed in generale per i lettori della stampa ci induce a smentire, punto per punto, la varie menzogne, pronunciate scientificamente, da chi, come al solito, mente sapendo di mentire, senza avere voce in capitolo in quanto nemmeno rappresentato nel Consiglio Comunale di Ostra Vetere.

1) Il trasporto pubblico interno era già stato “demolito” dalla precedente Amministrazione di sinistra, che utilizzava due mezzi vecchi ed usurati, fatiscenti ed ormai d’epoca, con grave rischio e pericolo, per gli utenti.
Il servizio era stato fittiziamente istituito al solo scopo di usufruire artificiosamente dei contributi regionali, tanto è vero che nel bilancio comunale non veniva registrata alcuna entrata dalla vendita di biglietti od abbonamenti se non quella derivante dalla quota delle famiglie per il solo trasporto scolastico.

2) Il trasporto scolastico è, ora, regolarmente garantito dal servizio affidato in appalto dall’Amministrazione a ditta idonea, che lo svolge egregiamente, in maniera professionale, con beneficio per gli utenti e tutto sommato senza maggiori oneri, dato che ha “liberato” ben due dipendenti reimpiegati per il potenziamento di altri servizi tra cui l’Unione dei Comuni Misa – Nevola, di cui Ostra Vetere fa parte.
A questo proposito c’è da aggiungere che la sicurezza non ha prezzo, dato che riguarda soprattutto dei bambini in età scolare.

3) Per l’intitolazione di Vie e Piazze si è provveduto nel rispetto delle normative che disciplinano le competenze degli organi e danno questa potestà alla Giunta comunale e non al Consiglio. Comunque, i DS non avrebbero potuto essere coinvolti, non essendo, in Consiglio comunale, rappresentati da nessuno. 4) La previsione di modesti, eventuali, incentivi per il personale dell’Ufficio tributi non è frutto di “equilibrio amministrativo” del Sindaco, ma deriva da precise disposizioni legislative e contrattuali, volute dai sindacati, anche a fronte del maggior gettito dell’I.C.I. arretrata, ora recuperata come mai era avvenuto in passato all’insegna del principio “pagare tutti per pagare meno”.

5) L’incremento di sette unità di personale costituisce una vera “corbelleria”, ed è solo un’invenzione di menti annebbiate, a cui non tornano mai i conti! Chiediamo ai D.S. di smentire ufficialmente il dato, altrimenti ne potrebbero rispondere.

6) I lavori pubblici annunciati hanno il loro corso secondo le previsioni ed anche oltre, tramite le giuste procedure. I fatti lo stanno dimostrando!

7) Si conferma che il Sindaco Massimo Bello è a disposizione dei cittadini 24 ore su 24; è contattabile sempre sia in Comune dhe al telefonino e riceve sia con appuntamento che senza appuntamento; l’eventuale appuntamento serve solo a dare certezze e tempi precisi a chi non ha tempo da perdere, diversamente dai Democratici di Sinistra.

8) Riguardo la proroga della convenzione in atto con la Società Sadori Gas di Senigallia, i Democratici di Sinistra, come al solito, non dicono la verità; la verità è che Corinaldo già in precedenza ha deciso come Ostra Vetere, e così altri Enti anche al di là del Cesano; invece alcune Amministrazioni sono state già coinvolte in un contenzioso, ed altre non sanno ancora che fare.

Il Consiglio Comunale di Ostra Vetere, invece, ha deciso con un accordo che va a vantaggio di molti, e non pochi cittadini, anzi a vantaggio di tutti i cittadini, famiglie ed aziende, avendo ottenuto l’ampliamento della rete metanifera in maniera del tutto gratuita, e ricevuto dalla ditta anche un contributo a fondo perduto, come mai successo in passato: e la cosa fa diventare i D.S. ancora più rossi, ma questa volta per la rabbia derivante dalla loro incapacità, passata, presente e futura.
Concludiamo, assicurando che l’Amministrazione comunale di Ostra Vetere sta lavorando, nel rispetto dei programmi condivisi dall’elettorato, e non si lascerà né sviare, né intimidire, né innervosire.

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 08 giugno 2005 - 1601 letture