contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Il Panzini ancora in Borgogna alla ''Settimana Europea''

3' di lettura
1806
EV

Il secondo anno di realizzazione del progetto “La scuola europea delle arti della tavola”, cui già il Panzini ha partecipato attivamente nello scorso anno scolastico, è ormai prossimo alla conclusione e quest’anno la giornata dedicata alla consegna dei diplomi (che si era svolta a fine giugno 2004 a Chateau Chinon, in Borgogna, presso la scuola coordinatrice del progetto) si svolgerà proprio nella nostra città, il prossimo sabato 18 giugno.

dall'I.P.S.S.A.R.C.T. "A. Panzini"
Sarà il “Panzini” ad organizzare la manifestazione che vedrà protagonisti 12 studenti di Chateau-Chinon, Potsdam (Germania) e Senigallia.
Come già comunicato in precedenza, il progetto, per ora di durata annuale, è rivolto a studenti già diplomati e si propone di realizzare percorsi formativi a livello superiore al diploma di stato che prevedono una formazione iniziale di carattere linguistico ed una serie di stage di 6 settimane ciascuno in diversi Paesi europei, con conferimento di un attestato finale certificante l’intera esperienza.
Gli attuali alunni della “Scuola Europea” stanno ultimando il loro periodo di stage proprio nella nostra regione, in hotels e ristoranti della città e della riviera del Conero: “Finis Africae” di Senigallia, Tenuta “Il Giogo” di Monterado, “Villa Amalia” di Falconara M., “Fortino Napoleonico” di Portonovo, “Locanda Rocco” di Sirolo e la Pasticceria Picchio di Loreto (gli alunni di Senigallia stanno contemporaneamente effettuando lo stage a Disneyland Parigi).
Fra il penultimo stage in Spagna e quello in corso di svolgimento, e precisamente dal 9 al 13 maggio scorsi, protagonisti del progetto si sono incontrati a Chateau Chinon, durante la cosiddetta “Settimana Europea”.
Si tratta di una manifestazione molto coinvolgente durante la quale i giovani partecipanti al progetto hanno avuto modo di incontrare studenti, insegnanti e dirigenti scolastici provenienti anche da altre scuole: Edenkoben (Germania) Granada (Spagna), Messina (Italia), candidate ad allargare ed arricchire la cerchia dei partecipanti.
Sono stati invitati anche professionisti del settore ristorativo- alberghiero (quest’anno il presidente della giuria era uno dei più noti chef francesi Marc Meneau) e rappresentanti delle istituzioni scolastiche e politiche della regione Borgogna che ci ha ospitato. Durante la “Settimana Europea”, gli infaticabili Jean-Michel Wautelet, chef de travaux (=responsabile del settore ristorazione), ed il dirigente Lionel Pierdon, assistiti da tanti altri loro insegnanti ed alunni, hanno organizzato visite turistiche della regione, conferenze sul “foie gras”, caviale, formaggi e tartufo, sere gastronomiche di notevole livello, degustazioni degli stupendi vini della regione ed un concorso di cucina aperto a studenti diversi da quelli partecipanti alla “Scuola Europea” durante il quale Bruno Bovini, nostro alunno del 5° anno Tecnico dei Servizi Ristorativi, ha riportato il 2° premio per il piatto “Cotoletta d’agnello in crosta di pane aromatizzata con spinaci croccanti e patate”.
Particolare menzione meritano la serata di gala animata da due rappresentanti dell’associazione “Robert Schumann” (associazione creata proprio con lo scopo di suscitare nei giovani lo spirito “europeo”) e la magnifica serata durante la quale sono stati proposti i buffet con le specialità dei Paesi rappresentati dalle scuole presenti.
Il buffet italiano con specialità siciliane e marchigiane ha avuto il maggior successo.
Particolarmente apprezzato lo chef, Egidio Cangiotti, insegnante del nostro Istituto, per la scelta dei prodotti e dei vini regionali, la qualità dei piatti preparati e la professionalità dimostrata nell’allestimento del buffet.

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 08 giugno 2005 - 1806 letture