contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Vigor Senigallia, Giuliani vuole la serie D

2' di lettura
1573
EV

La Vigor Senigallia ha battuto di misura il Castelsardo e il sogno verso la serie D continua. Ai rossoblu bastava segnare una rete e non subire gol per accedere alla finale nazionale degli spareggi promozione e così è stato. Domenica al Comunale la gioia dei rossoblu è stata incontenibile. Più che soddisfatto anche il tecnico Dino Giuliani che ora pensa al Virtus Villa.

di Penelope Pitti
penelope@viveresenigallia.it
Giuliani, forse non servono tante parole per commentare questa vittoria perché i fatti parlano da soli...
“E' stata una grande vittoria degna di una grande squadra. La Vigor è un'ottima squadra e la vittoria era assolutamente alla nostra portata. Avendo incontrato in trasferta il Castelsardo abbiamo avuto la possibilità di studiare meglio l’avversario e di predisporre le nostre contro mosse. Tre attaccanti protesi in avanti e un centrocampo sempre in movimento sono stati l’arma vincente ma a fare la differenza credo sia stata la voglia di vincere dei miei ragazzi”.

L'espulsione di Loreti, mister la costringerà domenica prossima a fare a meno di una pedina fondamentale a centrocampo...
“I cartellini rossi estratti dall’arbitro sono stati eccessivi, compresi ovviamente i due per il Castelsardo. Mi dispiace perché Loreti ci teneva tantissimo ma domenica non potrà giocare la gara di andata della finale. Speriamo possa esserci almeno per la partita di ritorno”.

Domenica è stata anche la giornata del rientro in campo di Stefano Goldoni...
"Dopo sette mesi fuori dal terreno di gioco per infortunio, Goldoni ha messo in campo tanto sacrificio e la sua esperienza è stata fondamentale per noi".

Tra i giocatori particolarmente ispirati anche "Bobo" Moroni, protagonista di vere prodezze...
"Sì, Moroni poi salvato in risultato in diverse circostanze e anche in questo caso hanno influtito molto l'esperienza e la prontezza di riflessi. C'è da dire però che anche i compagni hanno avuto diverse occasioni per raddoppiare. L’importante era andare a segno e non subire gol. Ci siamo riusciti ed è questo che conta".

Adesso c'è finale contro il Virtus Villa, la squadra Romagnola che ha vinto la semifinale con il Montalcino. E' possibile che il sogno diventi realtà?
"Nelle ultime due gara, di andata e ritorno, daremo il tutto e per tutto perché siamo ad un passo dalla serie D e non ce la faremo sfuggire tanto facilmente. Siamo arrivati fin qui ed ora bisogan concludere in bellezza. La mia preoccupazione principale sono le condizioni del campo del Comunale per le quali da tempo chiediamo un intervento a chi di dovere”.

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 07 giugno 2005 - 1573 letture