x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Pro Loco di Corinaldo: presente nel futuro

3' di lettura
1588
EV

Un nuovo impulso per l'Associazione Turistica Pro Loco di Corinaldo che durante l'’Assemblea 2005 che si è svolta nei giorni scorsi ha sviscerato molti temi e si è confrontata su nuove istanze che daranno un ulteriore spinta al lavoro fin’ora svolto.

A presiedere l’incontro è stato l'avvocato Donato Ciceroni che nel ringraziare tutti gli intervenuti il Sindaco Scattolini e il Presidente dell'Associazione "Pozzo della Polenta" ha passato la parola all’'economo Veronica Genga per la lettura del bilancio 2004, poi la parola è passata al Presidente Giuseppe Falcinelli per una relazione che ha suscitato forte interesse e consenso tra gli intervenuti.
“Questo è stato un anno molto importante per l'Associazione –ha esordito Falcinelli – sotto molteplici aspetti.
Da quello economico: il bilancio positivo nonostante le sopravvenienze passive degli anni scorsi da ripianare, a quello sociale: tante le iniziative turistiche, rivolte al sociale e culturali nell’accezione più ampia di cui la Pro Loco si è fatta portatrice, oltre alle collaborazioni come quella con l'Associazione "Pozzo della Polenta" alla quale siamo ormai legati da un rapporto costante e solidale.
Ruolo principe tra le iniziative della Pro Corinaldo ha svolto l'Ufficio Turistico aperto tutti i giorni e impegnato durante l'anno nelle fiere e nel servizio guide.
Il 2004 è stato un anno particolare, mentre nelle coste hanno registrato un calo di presenze, da noi c'è stato un aumento.
Negli anni precedenti –a proseguito Falcinelli –l'ufficio si manteneva con il solo guadagno di Halloween, punta di diamante dell’'associazione, quest'anno nell'ambito della sempre più solida collaborazione con l'Amministrazione Comunale è stata rivista la convenzione con il Comune e quindi garantita la copertura dei costi fissi.”
Lo stesso Sindaco Livio Scattolini ha tenuto a sottolineare l'importanza della pro-loco e dell'ottimo rapporto che è stato costruito con l'Amministrazione.
Anche l'Assessore Cesare Morganti è intervenuto in merito: “è una Proloco –ha detto durante l'assemblea – che cresce e contribuisce anche alla crescita del territorio.
Da essa ci arrivano continui stimoli per migliorare.
Anche per la festa di Halloween si è potuto lavorare insieme migliorando i servizi.
Questa Proloco è entrata nello spirito giusto per la promozione del nostro territorio coinvolgendo molte realtà”.
“E’ una pro loco rivolta al territorio a 360 gradi quella che stiamo facendo crescere – ha proseguito Falcinelli – che, per le dimensioni raggiunte, per continuare a dare risposte concrete, deve essere gestita con modalità sempre più manageriali, mantenendo altresì una continuità delle attività svolte e delle persone impiegate.
La nostra intenzione è quella di coinvolgere attorno a noi più realtà possibili, dalle associazioni agli operatori economici, dal comune come primo interlocutore istituzionale alle altre istituzioni.
La campagna tesseramento 2005 è aperta sotto il segno di "una pro loco a porte aperte" dove le persone, le idee e le iniziative sono ben accolte.
Tutti i nostri sforzi sono volti a mantenere un livello all’altezza dei riconoscimenti ottenuti da Corinaldo come i Borghi più belli d’Italia e la Bandiera Arancione.
In questo senso ci stiamo già movendo su incarico dell'Amministrazione per un nuovo make-up alla città con il progetto per l'abbellimento del centro storico (bacheche, cassonetti, segnaletica, percorso turistico dettagliato illustrato su cartelloni).
Già dalla prossima assemblea lavoreremo per rivedere lo statuto fissando nuovi regolamenti interni per l’attuazione delle nostre linee programmatiche.
"Presente nel futuro" è lo slogan, sicuramente evocativo, che abbiamo voluto adottare realizzando un logo con lettere costruire con gli stessi mattoni con cui è costruito Corinaldo.
E persone che lavorano di tutti i colori.
Il richiamo al concetto di non appartenenza a partiti politici è chiaro così come è chiaro il lavoro svolto divertendosi con grande spirito di amicizia.
Si tratta di persone che costruiscono oggi per lasciare qualcosa di concreto nel futuro.”

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 19 aprile 2005 - 1588 letture