x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Premio Città di Senigallia: il Nettuno D'Argento

3' di lettura
2384
EV

Dopo averlo riesumato alcuni anni fa, ora Miro Riga propone alla seconda giunta Angeloni di organizzare una nuova edizione della storica manifestazione senigalliese.

da Miro Riga

Mi preme, forse con un pizzico di presunzione esternare la mia soddisfazione sul risultato delle ultime consultazioni elettorali, inerenti alla città di Senigallia.
Sapevo che la gente avrebbe confermato il sindaco e la sua giunta perché se il Sindaco a detta di qualcuno ride poco, (la maggior parte della gente ha dimostrato di preferire un volto serioso ma capace e onesto, a sorrisi farciti d'ipocrisia).
Fatta questa breve premessa, chiedo a voi di aiutarmi a chiedere al Sindaco ed alla sua nuova giunta, di prendere in considerazione l'eventualità di riproporre l'evento del premio città di Senigallia "Nettuno D'argento" nella prossima programmazione estiva.
Il Nettuno era tornato ad essere una manifestazione che i Senigalliesi ed anche i suoi affezionati turisti, avevano imparato ad amare come e forse ancora più di quello degli anni sessanta quando il Nettuno rappresentava per Senigallia l'evento che varcava la soglia regionale, ma con tutto il rispetto del vecchio Nettuno che è stato per motivi a me sconosciuti abbandonato ad un lungo letargo durato circa quattordici anni e dal quale è stato risvegliato dal sottoscritto aiutato dalla preziosa collaborazione d'importanti operatori del posto come Michele Ercole e Donna Jacqueline, gli ultimi eventi del Nettuno targati 2001/2002 hanno segnato un salto di qualità notevole.
Oltre al grande contributo culturale il Nettuno si è proposto anche come evento promozionale per la città, vista la caratura Internazionale dei personaggi intervenuti tra i quali voglio menzionare; Vanessa Redgrave e Vittorio Storaro due mostri viventi ambiti da platee molto più blasonate, che da soli hanno vinto tutti i più grandi premi internazionali compresi diversi Oscar e Golden Globe.
Solo il fatto che l'evento del Nettuno è stato trasmesso da Rai Uno in Italia dove si è aggiudicato la vittoria su tutte le altre seconde serate, ed il giorno dopo in tutto il mondo, dovrebbe bastare ed avanzare per non metterlo in discussione.
E' chiaro che oltre al Nettuno ci sono eventi altrettanto importanti per la città come ad esempio il Sammer Jamboree, che ha conquistato in poco tempo un notevole successo (attenzione però a pericolose supervalutazioni) che tuttavia è sostanzialmente e diametralmente opposto per cultura e immagine per la città al Nettuno D'argento, e questo per dire che l'uno non potrà mai sostituire l'altro.
Un aspetto molto importante credo sia anche quello affettivo che Senigallia ha sempre dimostrato verso la serata del Nettuno, dove migliala di persone già quattro ore prima dell'inizio gremivano la zona del Foro Annonario.
Ancora oggi, sono molte le persone che continuano a chiedermi il perché della cancellazione del Nettuno, ed io spero vivamente che quanto prima a questa gente si possa rispondere che il Nettuno non è stato cancellato, ma semplicemente fatto riposare per riproporlo più bello di prima.
Tra le varie considerazioni, devo fare anche una precisa autocritica, che è quella di avere, almeno fino ad un paio d'anni fa peccato di targare un pò troppo Miro Riga le manifestazioni da me organizzate.
Ora ho capito che questo non è giusto perchè quando una città ti commissiona un evento, i protagonisti dello stesso devono essere loro, l'amministrazione ed i suoi abitanti, ed io, l'organizzatore, devo essere bravo anche a nascondere il mio grande amore per la città.

Vladimiro Riga
Miro Riga

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 19 aprile 2005 - 2384 letture