x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Un tuffo nel passato e nelle delizie del cioccolato

2' di lettura
14995
EV

Grande successo per la prima edizione di "Cioccola..ti..amo" che ieri, nonostante la pioggia, ha attirato centinaia di golosi e non solo, grazie al Museo delle Auto Storiche in visita ad Ostra Vetere. Festa del cioccolato

di Silvia Piermattei
silvia@viveresenigallia.it

Leggi la notizia su Greenplanet

Oltre alle degustazioni e alla visita della mostra del cioccolato, tutti gli artisti e gli artigiani presenti alla festa hanno creato qualcosa di speciale in onore del cioccolato... Maria Grazia Bertelli per l'occasione ha realizzato dei ritratti disegnando con scaglie di cioccolato, Marco Barbato ha preparato i suoi monili in rame incastonandovi del cioccolato, la scultrice Karin Pedrona ha modellato diversi chili di cioccolato dando vita a Dafne, la ninfa trasformata in albero per sfuggire al dio Apollo, Anna Rossi ha realizzato della cioccolata in ceramica... presso l'ex convento di Ostra Vetere erano presenti anche le fotografie di Francesca Ferrati e i lavori dell'artista Stefania Cola che con "Oggetti riciclati" crea un percorso che ci accompagna attraverso i ricordi, il presente e il futuro.

Festa del cioccolato Festa del cioccolato Festa del cioccolato
Le ceramiche raku di Anna Rossi

Festa del cioccolato Festa del cioccolato Festa del cioccolato Festa del cioccolato
Le sculture di cioccolato di Fabio Mangialardi, Chiara Perugini e Karin Pedrona

Festa del cioccolato Festa del cioccolato Festa del cioccolato
Le creazioni di Marco Barbato e la mostra "Oggetti riciclati" di Stefania Cola

Festa del cioccolato Festa del cioccolato Festa del cioccolato
La fotografa Francesca Ferrati e la pittrice Maria Grazia Bertelli

Festa del cioccolato Festa del cioccolato Festa del cioccolato Festa del cioccolato Festa del cioccolato Festa del cioccolato Festa del cioccolato Festa del cioccolato Festa del cioccolato
Il museo di Auto Storiche dalle origini al 1930



ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 18 aprile 2005 - 14995 letture