x

Liceo Perticari: Paradisi invita il sindaco a scusarsi pubblicamente

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Secca e decisa la risposta dell'avvocato Roberto Paradisi al sindaco Luana Angeloni sulla scottante questione del liceo Perticari.

da Roberto Paradisi


Le accuse del sindaco Angeloni relative alla tempistica sulla denuncia pubblica della clamorosa sparizione del patrimonio storico e artistico del liceo classico offendono l’intelligenza della cittadinanza.
Se il sindaco Angeloni ci teneva così tanto a far sapere alla città del colossale furto prima del periodo elettorale, poteva farlo personalmente il giorno 8 novembre 2004, quando sia lei che i dirigenti del Comune di Senigallia lo hanno scoperto.
Accusare il sottoscritto e i docenti che hanno firmato l’esposto di aver atteso troppo tempo prima di fare passi ufficiali e pubblici, è fatto che si commenta da sé.
Non se la prenda il sindaco con chi ha fatto solo il proprio dovere di cittadino.
Pensi piuttosto a spiegare alla città per quale motivo ha tentato, inutilmente, di nascondere ai senigalliesi per ben cinque mesi la triste verità, che è sotto gli occhi di tutti: abbiamo un’amministrazione comunale ed una dirigenza che hanno abbandonato a se stesso un prestigioso istituto cittadino con tutto il suo patrimonio inestimabile.
Si sono fatti portare via tutte le tele del "Perticari" sotto il naso ed oggi continuano a cercare, senza senso del ridicolo, nei magazzini comunali non comprendendo nemmeno che se qualche opera dovesse essere trovata lì (come tutti speriamo), sarebbe l’ennesima dimostrazione della caratura dei politici che governano questa città.
Dal sindaco aspettiamo l’unica cosa che non ha ancora fatto: si scusi con i cittadini per questa dimostrazione di negligenza assoluta e metta a disposizione le risorse dell’Amministrazione per collaborare fattivamente alla ricerca delle opere scomparse.

   

EV




Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 aprile 2005 - 2476 letture

In questo articolo si parla di roberto paradisi, perticari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/egLN





logoEV
logoEV
logoEV