x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Clienti svegli fino all'alba a causa degli schiamazzi

2' di lettura
2914
EV

Proteste da parte dei gestori dell’hotel “Il Giglio” di Corinaldo che vedono penalizzata la possibilità di accogliere nella maniera dovuta gli ospiti dell’albergo a causa del rumore e degli schiamazzi che soprattutto nel fine settimana arrivano da un bar adiacente la struttura e dalla strada.

"Soprattutto nelle notti tra i venerdì e la domenica, in qualsiasi periodo dell’anno – si lamentano i gestori che già tre anni fa si erano rivolti al sindaco ed ai carabinieri – i rumori provenienti dall’esterno impediscono ai clienti di dormire prima dell’alba.
Nonostante i complimenti al paese ed all’hotel, per il quale lavoriamo con grandi sacrifici ed investimenti, tanti clienti purtroppo hanno fatto notare come non si possa riposare a causa di comportamenti poco civili.
E qualcuno è costretto ad andarsene prima del tempo.
E si tratta di turisti che arrivano non solo dall’Italia, ma anche dall’estero. Purtroppo la musica e gli schiamazzi proseguono fino a notte fonda. E quindi è inutile promuovere l’immagine del paese con la Bandiera arancione o come uno dei borghi più belli se poi non si riesce a far apprezzare ai turisti ed agli ospiti una vera accoglienza.
Abbiamo chiesto maggiori controlli e la chiusura di via del Corso dopo le 21, ma non è stato possibile.
Non si può trascurare il fatto che una minoranza tanto esigua quanto inconsapevole, danneggi l’immagine di quello che viene definito il “paese più bello del mondo” e di un hotel unico nel suo genere.
Anche nelle recenti festività di Pasqua si sono registrati rumori molesti, oltre a qualche gesto vandalico.
E Giovedì Corinaldo ospiterà una manifestazione di auto storiche.
Vedremo se l’accoglienza sarà all’altezza della situazione e della Bandiera arancione o se invece gli ospiti saranno costretti a sopportare ancora musica a tutto volume e schiamazzi notturni
".



ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 12 aprile 2005 - 2914 letture