contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

La Margherita: 1410 voti in più, un successo politico

1' di lettura
6301
EV

La Margherita esulta per il risultato ottenuto alle comunali e alle regionali.
Un aumento del 5% e due eletti nelle regionali nella circoscrizione di Ancona ne hanno premiato il progetto politico.

Barbara Sardella, segretario comunale, spiega come i voti di preferenza sono rimasti praticamente gli stessi rispetto a 5 anni fa, quando la Margherita era divisa in Popolari e Democratici.
I voti di lista invece sono aumentati, e di molto. Questo vuol dire come il progetto politico della Margherita sia stato premiato dai senigalliesi.
Un progetto costruito dalle persone, sottilinea Barbara Sardella, anche da coloro che non sono stati premiati da un buon risultato personale di preferenze, come Andrea Nardella.

Abbiamo portato in piazza Rosy Bindi e Nando Dalla Chiesa, non per ballare o far festa, ma per per parlare di politica. E' il nostro non aver paura di parlare di politica che è stato premiato dai senigalliesi.

La segreteria del partito non si è ancora riunita, non ci sono stati contatti con il sindaco Angeloni. E' quindi ancora prematuro per parlare di assessorati.

Balza però all'attenzione la candidatura di Michelangelo Guzzonato, più votato nella lista e non più disponibile a ricoprire la carica di Presidente di Consiglio Comunale.
Altri nomi potrebbero essere quello di Massimo Marcellini e dell'ex capogruppo Gennaro Campanile. Oltre ovviamente all'ex Vicesindaco Francesco Stefanelli.

In ogni caso, sottolineano, la Margherita è in grado di assumere qualsiasi incarico, in virtù delle risorse umane al suo interno.

Testo alternativo
Clicca per ingrandire




ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 11 aprile 2005 - 6301 letture