contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

I soldi dei parcheggi per illuminare il Natale

3' di lettura
3364
EV

Accordo tra commercianti e Comune per illuminare pee feste natalizie una zona più ampia della città.

Con l'ok dei commercianti è praticamente certo l'accordo con il Comune per una compartecipazione ai costi di allestimento delle luminarie di Natale.
"Con un contributo di 70 euro per ogni commerciante e la differenza versata dal comune realizzeremo per la prima volta un'illuminazione che va dalla statale, al Foro Annonario, viale Leopardi, i Portici Ercolani e via Carducci, comprese le vie interne al centro storico – ha spiegato Giancarlo Ciavattini - è un nuovo modo di organizzare l’arredo urbano e direi di vedere come va, del resto avevamo chiesto al comune di destinare una parte dei proventi della sosta a pagamento proprio per questa finalità".

All'ordine del giorno dell'incontro tenutosi giovedì sera presso la sede di viale Leopardi, che ha visto la partecipazione di numerosi esercenti e che è stata coordinata dal presidente Giancarlo Ciavattini insieme al segretario Riccardo Pasquini, figuravano anche altre due questioni.
Per quanto riguarda le aperture straordinarie, il primo obiettivo è stato quello di non incappare nell’errore dello scorso anno, quando la domenica precedente l’Epifania i negozianti sono stati costretti alle saracinesche abbassate.
Quest’anno oltre al 9 e 16 gennaio, tempo di saldi, la scelta potrebbe ricadere anche sul 2 gennaio a scapito però di un’altra domenica che i commercianti hanno individuato nel 3 luglio. A primavera le aperture sarebbero previste solo il 20 marzo e il 24 aprile mentre il tour de force estivo, secondo Confcommercio, dovrebbe iniziare da domenica 10 luglio fino all'11 settembre, con un evidente “lacuna” da fine maggio a giugno quando in una città turistica dovrebbe iniziare il movimento di bassa stagione.
Lo shopping festivo su tutto il territorio comunale riprenderà poi il 30 ottobre per arrivare al 18 dicembre. Aperture “speciali” solo per il centro storico sono state previste per il 3, 10 e 17 aprile, 25 settembre, 2, 9, 16 e 23 ottobre mentre il lungomare sarà in attività dal 3 aprile al 4 settembre. Questa, ovviamente, la proposta della Confcommercio che dovrà essere valutata dall’Amministrazione Comunale e “concertata” con le altre categorie e sindacati.
Come anticipato nei giorni scorsi dal Messaggero, i commercianti aderenti alla Confcommercio non vogliono trasformare temporaneamente, per il periodo natalizio, le strisce blu in sosta libera. Passi anche il disco orario, purché però non si ritorni alla sosta selvaggia dei mesi precedenti l’entrata in vigore del piano o addirittura alla automobili lasciate in sosta per giorni interi.
Un passo indietro, rispetto alla disponibilità avanzata dall’Amministrazione a sospendere "temporaneamente" la sosta a pagamento, motivato dalle migliori condizioni di viabilità e dalla necessità di garantire la rotazione dei mezzi che vogliono raggiungere il centro storico.

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 novembre 2004 - 3364 letture