x

Alberi in pericolo in Via Podesti ed al Ciarnin

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Molti alberi in città devono subire l'oltraggio ed il danno di lavori effettuati con incuria e superficialità.

dal GSA Gruppo Società Ambiente
www.gsa-senigallia.it


Siamo costretti a tornare ad affrontare, di nuovo, le problematiche relative alla contraddittoria gestione del verde pubblico cittadino.

A poco più di un mese dall’uragano che ha investito la città e messo a dura prova, tra l’altro, tutte le alberature cittadine, devastandone una porzione consistente, le stesse devono subire l’oltraggio ed il danno di lavori effettuati con incuria e superficialità. Magari proprio quelle che per vari motivi, non ultimo quello di essere più giovani e quindi più robuste ed elastiche, erano uscite quasi indenni dall’evento calamitoso.

Ci riferiamo alle alberature, pioppi bianchi e, in misura minore, tigli, che ombreggiano l’ampio parcheggio di Via Podesti, tra il sottopasso ferroviario carrabile e la frazione di Ciarnin. Qui recenti lavori di sistemazione della superficie viaria e di depolverizzazione, eseguiti dalla Amministrazione Comunale, o per conto della stessa, hanno causato pesanti danneggiamenti al colletto ed alla base degli alberi, come documentano le foto allegate.
I danni all’apparato radicale superficiale ed al colletto dei giovani alberi, come dovrebbe essere ben noto, ne pregiudicano seriamente una crescita sana e corretta.
Danni facilmente evitabili se si fossero usati buon senso ed i normali accorgimenti che dovrebbero essere approntati quando si rischia di causare danneggiamenti come quelli prima descritti.
Da non dimenticare che una percentuale consistente dei problemi che affliggono il patrimonio arboreo pubblico derivano proprio da fatti simili a questo, protrattisi nel tempo: danneggiamenti evitabili, manutenzioni assenti o sbagliate, incuria.

Purtroppo, quanto denunciato oggi, non è un fatto isolato.


un albero rovinato un albero rovinato
Clicca per ingrandire





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 novembre 2004 - 2375 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/egde