sport: Teamroller: non solo velocità

30/11/-0001 -
Il Team Roller Senigallia vince anche la Coppa Italia di pattinaggio artistico a rotelle grazie ad Annalisa Graziosi.



Sabato 16 e Domenica 17 Ottobre si è svolta a Rimini l'edizione 2004 della "Coppa Italia per Nazioni Memorial Domenico di Giuseppe" di pattinaggio artistico a rotelle.
Tra le rappresentative europee presenti ricordiamo in particolare: Spagna, Francia, Gran Bretagna e Slovenia.
Assente dell'ultimo momento la rappresentativa Portoghese.
Nei due giorni di gara erano previste 2 prove per ogni categoria: "Programma Breve" e "Programma Lungo". Tra le azzurre convocate dal C.T. Antonio Merlo anche l'atleta del Team Roller Senigallia, Graziosi Annalisa che ha proposto come "Programma Breve" un pezzo tratto dal film: "Sette Giorni e Sette Notti" e come "Programma Lungo" un pezzo di musica classica.
In testa in entrambe le prove, l'atleta senigalliese è stata protagonista di una gara sensazionale dimostrando un ottimo livello tecnico ed una straordinaria capacità interpretativa ottenendo punteggi fino a 9.6/10.
"E' stata una gara molto importante - dichiara la Graziosi - perchè in questo periodo ho lavorato molto con la mia allenatrice Sara Locandro e insieme a lei sono riuscita a raggiungere un'ottima forma fisica e tecnica. Sono soddisfatta di essere riuscita a dimostrarlo in gara. Vorrei ringraziare, oltre Sara, le tante persone che hanno fatto il tifo per me e in particolar modo i miei genitori e Luca che da sempre mi danno il loro supporto".
Un altro titolo quindi che va ad arricchire i preziosi palmarès della Graziosi e della società Team Roller Senigallia di Mauro Guenci che ancora una volta dimostra di essere un Team vincente che primeggia sia nel pattinaggio corsa che in quello artistico grazie ad Annalisa! Mauro Guenci commosso si congratula e ringrazia ancora!

Annalisa graziosi Annalisa graziosi Annalisa graziosi
Clicca per ingrandire




Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 21 ottobre 2004 - 5429 letture

In questo articolo si parla di