x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

FI: ''Solidarietà a Cavallari''

2' di lettura
2521
EV

È l'amico/avversario Alessandro Cicconi Massi che esprime solidarietà a Claudio Cavallari per quanto avvenuto ieri in Comune.

da Alessandro Cicconi Massi
capogruppo di Forza Italia

Il fatto che si è potuto apprendere dalla stampa di stamani e cioè la decisione da parte del Sindaco della città di non invitare alla conferenza stampa sul caso Sacelit il direttore del periodico Sprint, Claudio Cavallari ed il ben più grave allontanamento a forza di quest'ultimo dalla conferenza stampa, dimostrano un atteggiamento del Sindaco di profonda chiusura verso la stampa “fuori dal coro” e disprezzo dei principi fondamentali e libertà di opinione e d'informazione che fondano il nostro ordinamento statuale democratico.
Il sindaco Angeloni, in evidente difficoltà politica, non è nuovo a questo tipo di comportamenti, che a fronte di una superficiale prova di forza ed arroganza, dimostrano il reale terrore di affrontare domande prive di censure e veline politiche su questioni scottanti, che solo Cavallari può fare, privo com'è di ogni freno inibitore, soprattutto di fronte alla politica, di qualunque parte sia.
Per questo motivo, in primo luogo come cittadino, e poi come capogruppo di Forza Italia esprimo la mia più sincera solidarietà all'amico/avversario Claudio Cavallari.
E tengo a precisare amico/avversario in quanto anch'io, (come un po' tutti i personaggi pubblici della città) sono stato vittima del giornalismo insolente, irriverente spesso chiassoso, qualche volta al di sopra delle righe, di Sprint.
Anch'io, che con Cavallari ho condiviso battaglie politiche militando oltretutto nello stesso partito.
Quante arrabbiature, quanti Sprint gettati con rabbia nella spazzatura dopo aver letto accuse e osservazioni al vetriolo nei miei confronti, quanta voglia di sporgere querela, ma in ogni caso onore al merito di un professionista che ama una professione difficile e pericolosa e che conduce solitario battaglie di libertà sperando in una città migliore.

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 21 ottobre 2004 - 2521 letture