x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Viabilità, iniziati i lavori della strada provinciale 43

2' di lettura
2616
EV

Al via i lavori della Strada Provinciale 43 sotto il territorio comunale di Ostra Vetere.
Anche grazie all’interessamento del Sindaco Massimo Bello, Consigliere provinciale di Ancona, la Provincia ha dato inizio, con puntualità, ai lavori di sistemazione viaria del tratto che dalla Corinaldese porta all’incrocio principale di S.Croce e prosegue lungo la Via “Ai Ragazzi del ‘99” (altrimenti detta Lenza).

dal Comune di Ostra Vetere

Il Sindaco ringrazia perciò il Presidente della Giunta Provinciale, Enzo Giancarli, ed il Geom. Spaccia, Responsabile dell’Unità Operativa delle Valli Misa e Nevola, che si occupa della realizzazione dell’opera di ripristino del manto stradale.

I lavori previsti arrivano fino all’incrocio di Via SS.Crocefisso, in zona centro commerciale.
Sempre in merito di viabilità, recentemente è stato sottoscritto l’accordo tra i Comuni di Ostra Vetere e Ostra per la manutenzione e riqualificazione delle strade di Vaccarile-Pioli, strade che rappresentano il confine tra i due Comuni.

Da tempo i due Comuni provvedevano per proprio conto alla manutenzione dei tratti di strada indicati e ora, visto il pessimo stato di conservazione, si è voluto ufficializzare il rapporto tra le due Amministrazioni.

La Giunta Comunale di Ostra Vetere ha inoltre deliberato il via al reperimento dei fondi messi a disposizione dalla Regione Marche, che permetteranno la redazione del piano preliminare dei lavori di miglioramento di una parte della viabilità rurale, attraverso interventi, per cominciare nelle strade comunali Gambacane, Fonte D’Amico, Pelingara, Valli e Collina.
Ostra Vetere ha già avviato le procedure per accedere al fondo nazionale per la realizzazione di infrastrutture di interesse locale (legge 448/2001).
I finanziamenti dovranno andare a coprire buona parte degli interventi di miglioramento e di riqualificazione della rete viaria interna ed esterna, anche con l’eliminazione o il contenimento dei dissesti idrogeologici, intervenendo in numerose strade rurali e in alcune strade interne al centro abitato.

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 20 ottobre 2004 - 2616 letture