x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

La Casa delle Liberta: un tecnico per sindaco

1' di lettura
1943
EV

Parte ufficialmente la campagna elettorale per le prossime elezioni comunali.
Gli esponenti della Casa delle Libertà, finalmente uniti, si rivolgono a comitati cittadini e liste civiche, proponendo un candidato a sindaco "tecnico".

di Michele Pinto
michele@viveresenigallia.it

Nelle ultime elezioni comunali la casa delle libertà si presentava divisa in più liste. Cinque anni di lavoro fianco a fianco sui banchi di opposizione ha fatto nascere, tra gli esponenti dei tre partiti, collaborazione ed anche amicizia e stima reciproche.
Risolte le divergenze e le divisioni al proprio interno la casa delle libertà senigalliese si prepara alla sfida elettorale della prossima primavera con due mosse significaive.
Ascolatare i cittadini. I comitati spontanei sono numerosi in città, sintomo di un malessere diffuso. Aprire un dialogo con queste forze cittadine, con le liste civiche, con tutte le forze sociali e con i singoli cittadini, per presentare un raggruppamento realmente alternativo all'attuale maggiornaza.
La Casa delle Libertà ha pronta una rosa di quattro possibili candidati alla carica di Sindaco.
I quattro tra cui presto verrà scelto il candidato a Sindaco ed i cui nomi non sono ancora stati resi noti, non hanno tessere di partito, appartengono alla società civile.
Il candidato non sarà proposto dalla Casa delle Libertà. Sarà il candidato a presentarsi alla città, cercando l'accordo con coloro che vogliono offrire a Senigallia un'alternativa credibile e possibile all'attuale governo della città, come è avvenuto a Fano ed Ostra Vetere.

Gianni Giorgi, Gabriele Girolimetti e Alessandro Cicconi Massi
Gianni Giorgi (UDC), Gabriele Girolimetti (AN) e Alessandro Cicconi Massi (FI)

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 ottobre 2004 - 1943 letture