statistiche accessi

Ancora lamentele per la musica assordante

1' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Una turista spagnola si lamenta di non aver ritrovato la tranquillità che contraddistingue la città di Senigallia.

da Paloma Gomez Borrero
Corrispondente Radio Cadena COPE Spagna


Al Sindaco del Comune di Senigallia

Per anni sono venuta a villeggiare a Senigallia e come corrispondente prima della TVE (televisione spagnola) ed adesso della Radio Spagnola Cadena (COPE), ho fatto dei reportages e dei servizi di questa gran bella storica città, nonché della sua “spiaggia di velluto”.

Con rammarico quest’anno ho dovuto constatare che uno dei migliori pregi di Senigallia, la tranquillità, è quasi sparita.
Anche sulla spiaggia musica assordante, forse con la segreta speranza di convertirla nella chiassosa e mondana Rimini?
Perdere la propria identità di cittadina accogliente, senza rumore - piacevolissima per quanto offre di serena villeggiatura - per andare dietro ad un caos da “dolce vita” alla riminese è veramente un assurdo. Infine nel caso che l’Amministrazione voglia continuare con “le notti al rumore”.
La prego di provvedere responsabilmente ad installare adeguati servizi igienici per i nottambuli, in modo che almeno la zona attorno a Porta Lambertina (come verifico di persona ogni mattina) non diventi un orinatoio pubblico, con aghi e siringhe dappertutto.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 31 agosto 2004 - 2339 letture

In questo articolo si parla di





logoEV