statistiche accessi

Un dramma che sconvolge Corinaldo

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 - Mirco Biagetti, un ragazzo di Corinaldo di 22 anni, si è tolto la vita sabato notte.
di Giulia Torbidoni
giulia@viveresenigallia.it


Non sono mai abbastanza la sensibilità, la compartecipazione ad un immenso dolore e forse neanche il rispetto per chi rimane, quando si trattano argomenti così privati, profondi e immensi come questi.
Un suicidio, un suicidio di un ragazzo.
Sembra addirittura contro Natura che l'età che per eccellenza dà la pienezza dell'esistenza possa essere afflitta da un elevato numero di suicidi. E i motivi?
Forse è proprio questa la domanda più silenziosa e rispettosa che ci si può porre di fronte a tali drammi. Perchè? Perchè ci si può uccidere a 22 anni? Come vengono vissute le relazioni che si instaurano, i sogni, i doveri e i sentimenti?
Nel caso di Mirco la risposta potrebbe essere una delusione d'amore.
Ed è stata proprio la ragazza, chiamata dalla madre di Mirco, che al risveglio non lo aveva trovato nel suo letto, ha ritrovare il corpo, ieri mattina, appeso senza vita ad un albero con le cinture dell'auto, proprio in un luogo dov'erano soliti vedersi.
I soccorsi immediatamente giunti sul posto non hanno fatto altro che costatarne il decesso, avvenuto probabilmente durante la notte. Di qui l'ipotesi che l'evento possa essere avvenuto dopo le 3 del mattino, visto che fino a quell'ora Mirco non era uscito di casa.
Inutile tentare di descrivere lo choc e il dolore di genitori, familiari e amici. Tutti continuano a ripetere che nonostante la situazione instabile e dolorosa con la fidanzata, nulla poteva far pensare ad un tale gesto. Un dolore incommensurabile, che cresce anche per il fatto che Mirco non ha lasciato neanche un biglietto, una spiegazione.
Un dramma, il suicidio, che è risposta ad un disagio e ad un dolore interiore inspiegabili. Una via di fuga che lascia chi rimane in ginocchio, nella disperazione e soprattutto negli abissi dei sensi di colpa.
I funerali di Mirco si svolgeranno stasera alle 18.00 nella Chiesa di San Francesco.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 02 agosto 2004 - 3162 letture

In questo articolo si parla di





logoEV