statistiche accessi

Prosegue con successo la mostra fotografica su Gasparri

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Ormai superate le duemila presenze, con una media di trecento visitatori al giorno (e sì che le serate senigalliesi di fine luglio proponevano alternative invitanti, da Tonino Guerra a Omar Sivori, da Megan Gale a Flavio Oreglio e tanti altri artisti).
La mostra dedicata a Franco Gasparri si avvia ad essere davvero uno degli eventi dell'estate sull'Adriatico.


Venerdì e sabato il pubblico ha avuto il piacere di incontrare, oltre a mamma Viola e zia Anna Pernini (praticamente sempre presenti) anche il fratello di Gasparri, Franco jr.
Con un passato da attore di fotoromanzi lui stesso, "Franchino" ha apprezzato moltissimo l'omaggio che l'Associazione "Non canto per cantare" sta tributando all'illustre e sfortunato fratello ed ha addirittura portato con sé da Roma (dove vive) un gruppo di amici e appassionati.
Anche lui ha avuto occasione di commentare e raccontare vicende e momenti significativi della sua vita accanto al fratello.

Tra le curiosità da rilevare, il fatto che molti visitatori sono tornati per più di una sera (alcuni anche quattro o cinque volte) e sempre con altre persone al seguito, per vedere brani tratti dai film di Gasparri, o per rileggere con calma tutti i materiali d'archivio e i numerosi fotoromanzi in consultazione.
Una testimonianza particolare è venuta da una ragazza poco più che ventenne che aveva conosciuto Franco Gasparri a Senigallia negli anni dell'infermità, senza sapere nulla del suo passato.
È rimasta incredula e ammirata dalla bellezza e dalla popolarità dell?attore.

Ultime due serate con l'omaggio del sindaco di Senigallia, Luana Angeloni (attesa stasera) e l'intervento di un altro membro della famiglia Gasparri: la figlia Stella, attrice anch'essa, che ha fatto sapere che, nonostante gli impegni di lavoro, farà di tutto per essere presente prima della fine della mostra.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 02 agosto 2004 - 2388 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV
logoEV