x

Nori de Nobili nelle immagini della comunità internazionale degli artisti

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Si inaugura domenica 11 luglio alle ore 18.00 la mostra allestita negli spazi della sala polifunzionale di Ripe con le testimonianze su Nori de Nobili di oltre 100 artisti internazionali.

di Giulia Torbidoni
giulia@viveresenigallia.it


Proprio per le caratteristiche di internazionalità, l’attuale mostra su Nori de’ Nobili è in grado di fornire una panoramica vasta di come l’opera di questa artista, per tanto tempo quasi dimenticata sia oggi sentita e interpretata da molti operatori visivi in varie nazioni del mondo.
All’inaugurazione saranno presenti oltre al Sindaco di Ripe Sandrino Grossi e all’Assessore Fausto Conigli, l’Euro Parlamentare Luciana Sbarbati, Marinella Topi Presidente della Commissione Regionale delle Pari Opportunità, Patrizia Casagrande Assessore Provinciale, Carlo Emanuele Bugatti Direttore del museo dell’informazione di Senigallia. La setrata inaugurale sarà poi conclusa dal concerto di un quartetto di flauti del Conservatorio che esibiranno le loro musiche composte proprio per Nori de’ Nobili e la sua mostra.
L’esposizione consente quindi un passo ulteriore nell’azione di valorizzazione dell’opera di Nori de’ Nobili, che vede legati i Comuni di Ripe e Corinaldo nell’azione di salvaguardia e conservazione dell’importante artista marchigiana, unitamente alla Provincia di Ancona, alla Commissione Pari Opportunità della Regione Marche, alla Mediateca delle Marche.
Dal Comune di Ripe è stato avviato da tempo, un Centro di Documentazione intitolato a Nori de Nobili e dalle proposte del Centro sono già nati un progetto di catalogazione, alcune mostre e un sito internet, che riporta l’intero catalogo dell’esposizione di Nori de Nobili, allestita presso la Mole Vanvitelliana di Ancona.
Questo catalogo è stato presentato, con notevoli riscontri, alla recente Fiera del libro di Torino nell’ambito delle iniziative della Biblioteca del Consiglio Regionale delle Marche, animate da Sandro Urbani.
La mostra si terrà fino a Settembre. Dunque Ripe, paese e comune dell’entroterra senigalliese, si apre ad un possibile turismo culturale, ma soprattutto dà voce e spazio ad una artista di questa terra, una donna che ha anticipato i tempi dell’emancipazione femminile, una donna che condensa nella sua arte passione e malinconico realismo della propria condizione. Si instaura perciò un rapporto quasi personale tra l’artista, nata un secolo fa, e la sua terra di oggi, un rapporto che porterà ad una salvaguardia della propria cultura e ad un riconoscimento comune in una medesima storia che Nori de’ Nobili ha magnificamente espresso con i suoi pennelli.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 10 luglio 2004 - 2139 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/efVe





logoEV
logoEV