Proteggiamo il centro per valorizzare la città.

30/11/-0001 -
Continua a far discutere il nuovo piano del traffico:la risposta dei verdi alle critiche di Alessandro Cicconi Massi, capogruppo di Forza Italia

da Alessandro Castriota
Portavoce dei Verdi


Le affermazioni del consigliere comunale Cicconi Massi di Forza Italia sul nuovo piano del traffico sono incredibili. Sia per una certa miopia e rispetto alla soluzione dei problemi sia per la contraddittorietà delle affermazioni rispetto agli atti compiuti. Andiamo con ordine.
La pedonalizzazione dei centri storici, in tutta Europa, è uno strumento di valorizzazione delle città. Dove si può andare liberamente a piedi o in bici, vi è un naturale afflusso di persone che contribuisce a rendere viva la città e i benefici sono per i residenti e per gli operatori economici. Come sarebbe il centro se in Corso 2 giugno si potesse transitare in automobile? Sarebbe un disastro e i primi a pagarne le spese sarebbero proprio i commercianti. Eppure quando molti anni fa si decise di pedonalizzare il corso ci fu chi si lamentò adducendo motivazioni analoghe a quelle espresse oggi da Forza Italia. Nel caso del nuovo piano del traffico l’Amministrazione sta attuando una politica di mobilità mai perseguita prima a Senigallia.
Chi lavora o vive in centro non solo non è penalizzato ma addirittura trarrà a breve i vantaggi di una migliore vivibilità e fruibilità. A riscontro di quanto dico ci sono le adesioni formali al progetto di tutte le categorie sociali ed economiche il che rivela quanto siano infondate le accuse di Cicconi Massi sul fatto che le scelte non siano state condivise e partecipate. Ma l’aspetto più contraddittorio dell’intervento del consigliere di Forza Italia sta nella dura critica dei parcheggi a pagamento. Fu proprio il centro destra, in occasione dell’approvazione del bilancio, a chiedere con un emendamento l’introduzione dei parcheggi a pagamento in vaste aree della città. La maggioranza consiliare di centrosinistra bocciò l’emendamento perché aumentare il numero dei parcheggi a pagamento senza un progetto articolato come quello presente oggi avrebbe prodotto più danni che benefici. Questo esempio di schizofrenia politica la dice lunga sulla capacità del centro destra di esprimere valide soluzioni di governo per Senigallia.




Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 30 marzo 2004 - 2028 letture

In questo articolo si parla di


Anonimo

30 marzo, 15:52
Caro Castriota prima di parlare di contraddittorietà dovresti prestare più attenzione alle allucinanti affermazioni del tuo compare Ceresoni!!!!<br />
Ricordo ancora quando venivi a San Silvestro e dicevi che già 0,2 v/m era il limite tollerabile per un essere umano (parlo di inquinamento elettromagnetico) e l'assessore cosa afferma... che è tutto sotto controllo perchè i valori non superano i 4 v/m? Ma fateci il piacere.....

Anonimo

30 marzo, 18:29
Gentile Sig. Castriota,<br />
le adesioni formali al progetto di cui Lei parla non provano l'infondatezza delle accuse rivolte non a Lei ma all'Amministrazione Comunale: risiedo in Centro storico e ho una attività commerciale in Centro Storico e non sono stata messa al corrente di quanto stava per accadere DA NESSUNO!!! I rappresentanti della circoscrizione sono stati informati a 48 ore dall'uscita del progetto.... si figuri quanto ne sapevamo noi cittadini! E come commerciante, IDEM... non sono iscritta a nessuna associazione e so per certo che le stesse associazioni non hanno avuto il tempo materiale per informare i propri iscritti, tantomeno per sollecitare i loro pareri.<br />
Trovo colpevole e vergognoso che l'amministrazione di cui Lei fa parte non abbia ritenuto doveroso informare se non addirittura chiedere il parere della gente: ci venite a cercare solamente in periodo elettorale... e ... mi venga a dire che non è vero!!!!!<br />
Antonella Diamantini