x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

corriere adriatico: Pochi cedono ad Amatemi

2' di lettura
1927
EV

Si è tenuto ieri il casting per le comparse del film "Amatemi" di cui sono state girate alcune scene in città.

Età, professione, altezza, peso, taglia: queste alcune delle domande poste a tutte le aspiranti comparse che si sono presentate nella giornata di ieri nei locali dell'Auditorium San Rocco, per il casting di "Amatemi", film di Renato De Maria che ha già girato parte della pellicola qui a Senigallia, un paio di settimane fa, all’interno della Rotonda e nei pressi dell'hotel "La Vela" e che ha deciso di tornare in questi luoghi per completare alcune scene, colpito positivamente dalla città. È per questo motivo che la produzione del film ha organizzato un casting mirato su Senigallia rivolto a soggetti maschili e femminili di varia età, adolescenti e adulti tra i 30 e i 50 anni anche senza nessuna esperienza nel campo della recitazione.
"Ricerchiamo figurazioni speciali, senza battute da recitare, tra cui una sosia di Isabella Ferrari e una diciottenne simile a lei, un ragazzino che somigli a Pierfrancesco Savino, una coppia di adolescenti diversi dai protagonisti e quattro passanti in auto che lancino degli sguardi particolari alla Ferrari – spiegano Maria Silvia Archimede e la sua assistente Linda Zavoli, addette ai casting di "Amatemi" - fotografiamo tutti coloro che si presentano e a quelli che, a nostro avviso, sembrano essere più interessanti, facciamo una breve ripresa video, così da avere una visione della persona maggiormente attinente alla realtà, visto che le foto, molto spesso, non rendono l'immagine completa di una persona in tutte le sue sfaccettature.
Successivamente chiediamo i dati anagrafici insieme al peso, all'altezza e alla taglia e poi, alla fine, facciamo una cernita il cui risultato sarà esaminato direttamente dal regista che farà la sua scelta. Ci aspettavamo una maggiore affluenza ma c'è da dire che questa giornata così grigia e così fredda non ci ha certo aiutato, comunque è un peccato per chi non ha saputo cogliere un'occasione come questa in cui si ha la possibilità di apparire in un film a distribuzione azionale".
Nel giro di alcuni giorni verranno chiamate le persone selezionate dal regista Renato De Maria e chissà che non nasca una nuova stella del cinema nostrana, in ogni caso per chi parteciperà, questa sarà un'esperienza sicuramente da ricordare.
di Beatrice Perkins

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 11 dicembre 2003 - 1927 letture