statistiche accessi

Voli diretti da Falconara a Chester e Lorrach?

5' di lettura Senigallia 30/11/-0001 - E' solo una delle numerose iniziative di cui si è parlato nell'incontro di Chester tra le delegazioni delle 4 città gemellate. Il prossimo anno i gemellaggi prenderanno sempre più corpo e vedremo spesso rappresentanze delle altre città alle iniziative culturali e turistiche di Senigallia. Possibilità anche per chi vuole andare a lavorare all'estero.

Si è conclusa la trasferta a Chester della delegazione guidata dal Sindaco Angeloni, dal Presidente della Commissione Gemellaggio Mariotti e composta da molti altri rappresentanti politici e tecnici di Senigallia, che hanno partecipato all’annuale riunione tra tutte le Commissioni delle quattro città legate tra loro da questo speciale patto di amicizia. In questa occasione, tra l’altro, si è anche svolta la seconda e ultima parte della formale cerimonia di gemellaggio tra Chester e Lorrach, chiudendo così in maniera definitiva quel quadrilatero di intese ufficiali che comprende anche le municipalità di Sens e Senigallia.
Sono state giornate di lavoro intense, nel corso delle quali le rispettive delegazioni hanno fatto il punto sui progetti già avviati e sul loro futuro sviluppo, hanno proposto nuove idee da elaborare collegialmente nei particolari e hanno messo a punto i programmi per il 2004, non trascurando di analizzare le varie possibilità di accedere a finanziamenti della Comunità Europea.
In questi giorni si è svolta a Chester anche una interessante Conferenza economica, alla quale hanno partecipato gli Assessori Nardella e Rebecchini, accompagnati dal Dirigente comunale alle Attività Economiche. Si è trattato di un utilissimo momento di confronto, nel quale ogni realtà ha illustrato le proprie esperienze, individuando i settori ove sviluppare eventuali collaborazioni di natura economica.
Una convinta adesione delle città gemellate è stata ottenuta in particolare su un progetto culturale presentato dall’Amministrazione senigalliese nell’ambito del programma comunitario “Cultura 2000” e del quale farà parte anche – ma non solo – la grande mostra sui Della Rovere in programma il prossimo anno nella nostra città. Anche Chester, Lorrach e Sens allestiranno dunque degli eventi culturali paralleli, che abbiano caratteristiche tali da entrare a far parte di questo comune progetto che avrà per titolo: “Voci dal Palazzo”.
Gli amministratori senigalliesi presenti a Chester hanno proposto tra l’altro di creare una rete di dati con un sistema di monitoraggio tale da favorire uno scambio tra due differenti esigenze: da una parte quella di associazioni e aziende delle rispettive città di utilizzare personale specializzato e adeguatamente motivato, dall’altra quella di tanti giovani desiderosi di partecipare a stage lavorativi remunerati all’estero. La rete di dati così predisposta dovrebbe contenere le richieste e i dati delle aziende interessate nonché i curriculum dei giovani disponibili ad avviare una simile esperienza, in modo da realizzare tra le parti quel contatto diretto che potrebbe agevolare tra l’altro un reciproco apprendimento di lingue e culture differenti.
Si è parlato naturalmente di scambi in molti altri settori. Per quanto riguarda le principali manifestazioni organizzate a Senigallia, basti accennare al fatto che gruppi musicali di Chester, Sens e Lorrach parteciperanno alla prossima edizione della Festa Europea della Musica che saluta l’arrivo dell’estate e che è stata confermata anche per il 2004 la presenza delle città gemellate ai tradizionali appuntamenti della Fiera di Sant’Agostino e di Pane Nostrum. Inoltre sarà avviata nei vari paesi una vasta attività di promozione del festival Summer Jamboree.
Un’accoglienza particolarmente favorevole ha raccolto anche la proposta di realizzare nelle quattro città un progetto di lotta al fumo nelle scuole. Tale iniziativa partirà a Senigallia nel prossimo gennaio dopo una fase di raccolta dei dati che riguarderà 1660 studenti solo a Senigallia. Oltre a fotografare le realtà delle altre città gemellate, questo progetto consentirà di sviluppare dei confronti per studiare se e quali abitudini diverse abbiano i ragazzi dei quattro paesi interessati.
Della delegazione senigalliese ha fatto parte anche Roberto Fabri, un tour operator rappresentante della società “Evolavia”, incaricato di promuovere scambi turistici tra la Regione Marche e le aree territoriali delle altre città gemellate. Se le collaborazioni avviate riusciranno ad espandersi, creando così dei validi bacini di utenza, la sua agenzia potrebbe presto organizzare voli diretti da Falconara per aeroporti più vicini alle città gemellate, come Manchester o Liverpool per l’area di Chester o come quello di Basilea per l’area di Lorrach (mentre Sens è già efficacemente servita dalla vicina Parigi).
Queste giornate inglesi sono servite tra l’altro per definire i principali appuntamenti del prossimo anno. L’annuale incontro delle Commissioni Gemellaggio si svolgerà questa volta a Sens nell’ottobre 2004, mentre ad organizzare i Giochi della Gioventù per ragazzi sarà proprio Senigallia alla fine del mese di maggio. Questi giochi registreranno una novità di rilievo rispetto al passato, consistente nella partecipazione di una squadra per ogni città gemellata – in uno sport ancora da decidere – che sarà composta da disabili. Nel comporre le varie squadre sarà inoltre prestata particolare attenzione nel rappresentare adeguatamente la multietnicità, fenomeno ormai presente in tutte le città.
La spedizione senigalliese a Chester è stata un successo anche dal punto di vista sportivo. Ricordiamo infatti che ne faceva parte anche un folto gruppo di consiglieri e dipendenti comunali partiti per disputare una competizione calcistica tra le squadre delle rispettive città. A causa del forfait di Sens il torneo è diventato in realtà un triangolare, impostato sulla base di tre incontri da 30 minuti con una successiva finale tra le due squadre meglio piazzate. I risultati non avrebbero potuto essere più salomonici, in piena fedeltà allo spirito del gemellaggio, dato che si sono registrati tre pareggi: 2-2 tra Senigallia e Lorrach (con rete iniziale di Alessandro Volpini e pareggio finale di Alessandro Bruschi), 0-0 tra Senigallia e Chester, 1-1 tra inglesi e tedeschi. Dopo qualche iniziale momento di incertezza, data l’assoluta parità anche della differenza reti, è stato deciso di applicare la regola dei goal segnati. Alla finalissima sono state così promosse Lorrach e Senigallia, che ha vinto la gara per 1-0 grazie al golden goal di Enrico Quagliarini.

Nella foto i sindaci





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 30 ottobre 2003 - 1662 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV
logoEV