statistiche accessi

Strada delle Saline, pericolosa e trascurata.

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 - Interrogazione consigliare di Massimo Bello (AN) che pone l'attenzione sulla situazione del degrado delle strade cittadine. In particolare sulla strada delle Saline.

“Se è vero che le strade sono un parametro indicativo della civiltà di un popolo, a Senigallia non possiamo certo stare allegri. Lo stato di degrado di molte strade urbane è, da anni, sotto gli occhi di tutti ed i disagi della comunità stanno raggiungendo punte elevatissime tali da non permettere orami di attendere oltre.” E’ quanto scrive il consigliere comunale Massimo Bello di Alleanza nazionale in un’interrogazione indirizzata agli assessori ai lavori pubblici ed ai trasporti, Mangialardi e Rebecchini, a proposito dello stato di manutenzione di alcune strade cittadine. "Ho ha già fatto presente, in più occasioni, all’Amministrazione comunale, attraverso una serie di interrogazioni e sollecitazioni, l’attuale situazione – scrive il consigliere di An - in cui versano molte strade che, con il passare del tempo, abbisognano di alcuni interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. La situazione, in alcuni casi drammatica, è la diretta conseguenza di una sempre più scarsa manutenzione ordinaria della rete viaria, soprattutto di quella su cui la circolazione stradale è quotidianamente presente e costante." "In particolare, pongo all’attenzione dell’Amministrazione comunale – prosegue Bello - la situazione in cui si trovano la vecchia strada delle Saline e quella nuova. La prima è ormai ridotta ad una vecchia strada di campagna, sul cui manto stradale, non asfaltato, sono presenti buche di ogni grandezza e genere e su cui la polvere è divenuta ormai una presenza costante. Essa è anche utilizzata come scorciatoia, ma non vi è alcun sistema di sicurezza per chi vi transita. La seconda è un asse viario di scorrimento, su cui transitano indifferentemente il traffico pesante e leggero ed il cui manto stradale è in molti punti sconnesso e su cui la velocità è diventata padrona della circolazione con tutti i rischi per chi vi transita a piedi od in bicicletta. Entrambe sono prive, oltremodo, di un’adeguata illuminazione pubblica." "Sulla nuova strada delle Saline, poi, insistono – continua l’esponente di An - due fermate delle linee di trasporto pubblico situate ai due estremi della via. Necessiterebbe, in proposito, che venga realizzata una fermata all’altezza del quartiere Ciarnin ovvero che una delle due venga spostata in modo tale da risultare baricentrica rispetto all’asse viario." A questo punto, il consigliere Bello si rivolge ai due assessori per sapere "se non si ritenga urgente ed utile predisporre una serie di interventi al riguardo ovvero se l’Amministrazione comunale abbia già posto in essere opere di manutenzione ordinaria e straordinaria per realizzare dei miglioramenti di quelle due reti viarie" e "se non si ritenga utile e più funzionale, soprattutto per chi usufruisce delle linee di trasporto pubblico, realizzare una fermata sulla nuova strada delle Saline all’altezza del quartiere Ciarnin." Infine, Bello chiede "se non si ritenga opportuno prevedere su entrambe le strade anche degli adeguati punti di illuminazione pubblica."
Ufficio stampa del consigliere Massimo Bello





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 ottobre 2003 - 1439 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV
logoEV