statistiche accessi

vj: Si è realizzato un sogno nel nome di Pergolesi e di Spontini

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Si è realizzato un sogno, quello di riacquisire intorno alle figure di Giovanni Battista Pergolesi e di Gaspare Spontini l’unità culturale sempre mancata”.

dalla Fondazione Pergolesi Spontini


“Parole di Gennaro Pieralisi, e parole di consenso per la Fondazione Pergolesi Spontini che appunto nel nome dei due grandi compositori marchigiani ha costruito in pochi anni un rigoroso percorso di studio, un festival di interesse internazionale ed un progetto culturale unificante per i teatri della Vallesina.
Alla vigilia dell’inaugurazione del Festival Pergolesi Spontini, l’Ing. Pieralisi ha voluto ricordare le tappe fondamentali di un percorso che lo ha visto schierato in prima fila, all’interno di un pool di imprese (il Gruppo ART Venture) che sostiente della Fondazione.
In Art Venture, assieme al gruppo Pieralisi, sono CNH Italia, Leo Burnett Italia, S.E.DA. e Starcom Italia. Tra i privati, contribuiscono inoltre la Banca delle Marche, la Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, la CCIAA Ancona, la Banca Popolare di Ancona.
Dal 2000, anno nel quale si è costituita a Jesi con la partecipazione della Provincia di Ancona e dei Comuni di Jesi e Maiolati Spontini, la Fondazione Pergolesi Spontini ha fatto molta strada. La regione Marche ha voluto acquisire lo status di Socio Fondatore nel 2002; hanno aderito, inoltre, quali soci partecipanti, i Comuni di Montecarotto, Monte San Vito e Monsano.
“Ho aderito da subito al progetto della Fondazione – spiega – nella convinzione che Pergolesi e Spontini sono le nostre radici, una parte importante della storia della nostra comunità, e quindi testimonial dell’arte, della cultura, dei valori di un intero territorio.
Così come per Federico II, nel cui nome auspico che venga ripristinato per Jesi l’antico nome di Città Regia. L’idea, era ed è quella di dare un segnale importante: riportare Jesi all’antica importanza. E il lavoro della Fondazione è su questa linea”.
“Oggi – continua l’Ing. Pieralisi - la Fondazione è cresciuta molto, soprattutto nell’organizzazione in maniera professionale e con caratteristiche molto simili a quelle di un’ impresa”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 01 ottobre 2003 - 995 letture

In questo articolo si parla di





logoEV