statistiche accessi

vj: Maiolati Spontini: in scena ''Li finti filosofi"

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Venerdì 9 settembre alle ore 21 al Parco Colle Celeste di Maiolati Spontini, sotto un tendone da circo, andrà in scena la prima rappresentazione in tempi moderni de Li finti filosofi, commedia per musica di Gaspare Spontini su libretto di Domenico Piccinni e revisione sulle fonti di Roberto De Simone (Edizioni Fondazione Pergolesi Spontini).

dalla Fondazione Pergolesi Spontini
www.fondazionepergolesispontini.com


L’opera sarà allestita nel quadro del V Pergolesi Spontini Festival che dedica la sua quinta al tema dei viaggi con un posto da protagonista per la partitura operistica del giovane Spontini – destinata a Palermo ma nata a Napoli ed in attesa di raggiungere Parigi.
La compagnia di cantanti, composta da Giacinta Nicotra (Giacinta), Rosanna Savoia (Cilletta), Patrizia Bicciré (Berenice), Filippo Adami (Eugenio), Enrico Marabelli (Don Tarconte), Bruno Taddia (Don Micco) e Luca Dall’Amico (Geronzio), sarà accompagnata dall’Accademia I Filarmonici, che si esibisce su strumenti originali, diretta da Corrado Rovaris.
Damiano Michieletto nella regia sottolinea il carattere farsesco dell’opera.
“Ne Li finti filosofi – racconta il regista - agiscono sette personaggi che sono visti in questa regia come i protagonisti di un omonimo spettacolo ambulante, diretto da uno scapestrato e tirannico artista”.
Una trama semplice, quindi, per la quale la costumista e scenografa Gaia Dolcetta ha creato scene lineari, arricchite da espedienti comici e spunti divertenti.
Tratta da un lavoro precedente di Spontini, L’eroismo ridicolo, in scena a Napoli per il Carnevale del 1798, la commedia per musica Li finti filosofi venne messa in scena a Palermo nello stesso anno.
L’opera racconta gli intrighi messi in atto dallo scaltro servo Geronzio per consentire alla sua padrona Berenice di sposare il suo innamorato, Eugenio, senza perdere però la dote che il padre di lei aveva promesso a quello dei due tutori della ragazza che l’avesse sposata.
Don Tarconte e suo nipote Don Micco, tutori di Berenice, cercano di convincerla a sposare uno di loro ma vengono raggirati da Geronzio che li coinvolge in una finta sfida a colpi di filosofia e li convince con l’inganno a rinunciare al matrimonio.
Così Berenice può sposare Eugenio e Don Micco si consola sposando Giacinta, amica di Berenice da sempre innamorata di lui.
Lo spettacolo verrà replicato domenica 11 settembre sempre al Parco Colle Celeste di Maiolati alle ore 21.
Info: Tel. 0731 202944.
Biglietteria: tel. 0731 206888; biglietti dai 25 ai 20 euro.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 01 ottobre 2003 - 1225 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV
logoEV