statistiche accessi

vj: Jesi per i diritti umani

2' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Dall'8 all'11 Settembre si è tenuta a Perugia la 6a Assemblea dell'Onu dei Popoli. In questo quadro si inserisce l'iniziativa che verrà realizzata a Jesi e che avrà come ospite Alberto Spagnolo, particolarmente impegnato in Argentina con i Movimenti dei Lavoratori Disoccupati (Movimento Trabajadore Desocupados o MTD) e con i diritti umani.

di Luana Fiorelli
luanafiorelli@vsmail.it


Il movimento sorge nel 1997 nella zona di Solano, a nord della capitale argentina, sull’onda della diffusione di una particolare forma di lotta del movimento sindacale e operaio.

Quest'ultimo consisteva nel blocco organizzato delle grandi arterie stradali nazionali e della circolazione delle merci, specialmente quelle legate al commercio internazionale del MERCOSUR e dell’ ALCA ed era finalizzato a richiamare l’attenzione dei vertici politici verso il dramma della disoccupazione e della povertà nell’intero Conurbano di Buenos Aires.

Spagnolo, che nel 1995 diventa sacerdote, acconsente e partecipa all'occupazione della propria chiesa da parte dell'MTD Solano e accoglie le famiglie indigenti e sfrattate.

L’ occupazione della chiesa parrocchiale diventa momento catalizzatore delle assemblee dei disoccupati, delle vertenze e delle lotte di quartiere per condizioni di vita più degne. Dopo 2 anni la chiesa viene sgomberata con la forza dalla gendarmeria federale e Spagnolo allontanato dai vertici ecclesiastici nazionali, ma il movimento continua a diffondersi.

L'MTD Solano grazie all'associazione YaBasta di Jesi sta portando avanti un progetto per creare un “Centro di Salute Autogestito”, un ambulatorio popolare dove si prevedono visite, anche specialistiche, ed esami di varia natura, in modo da creare un sistema che consenta la copertura sanitaria di base per gli abitanti di questa parte della provincia di Buenos Aires.

Alberto Spagnolo sarà adottato dalla Consulta per la Pace, dal Comune di Jesi e dalla Provincia di Ascoli Piceno. Venerdì ci sarà l'incontro con il pubblico per discutere non solo della propria esperienza ma anche degli esiti dell'Assemblea dell'Onu dei Popoli.

PROGRAMMA A JESI

Venerdì 16 settembre ore 18.00: "La principessa e i diritti". Spettacolo per ragazzi e adulti sul tema delle disuguaglianze del l'infazia fra nord-sud del mondo. Gruppo teatrale "Donne di Matagalpa" Nicaragua. Teatro Studi San Floriano.

Venerdì 16 settembre ore 21.00: incontro pubblico con Don Vitaliano della Sala e Alberto Spagnolo. Teatro Studio San Floriano.

Sabato 17 settembre ore 19.00: "Storie dell'Ombrello". Spettacolo di strada per tutti, sul tema della Pace nel Mondo. Compagnia burattini "Viruta y Sudor". Patagonia Argentina. Piazza della Repubblica.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 01 ottobre 2003 - 1032 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV
logoEV