statistiche accessi

vj: Il soprano Valeria Esposito partecipa al festival Pergolesi Spontini

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Valeria Esposito, soprano di fama internazionale, dona la sua partecipazione alla Prima del Festival Pergolesi Spontini, cantando arie spontiniane nel concerto “Musiche per un treno a vapore.

dalla Fondazione Pergolesi Spontini


Valeria Esposito inaugurerà la quinta edizione del Festival Pergolesi Spontini cantando delle arie da camera di Spontini, al quale quest’anno è dedicato il Festival.
Soprano di fama internazionale, la figura di Valeria Esposito è legata nell’immaginario del pubblico alle rappresentazioni della Lucia di Lammermoor di Donizetti (regia di Brockhaus, scene di Svoboda) e dell’ Elisir d’amore di Donizetti allo Sferisterio di Macerata – con la regia di Saverio Marconi - come pure al Viaggio a Reims al Rossini Opera Festival, con la direzione di Daniele Gatti e la regia di Luca Ronconi.
Recentemente, ha raccolto l’ovazione del pubblico americano esibendosi nel ruolo della bambola meccanica ne Les Contes d’Hoffmann con entusiastiche critiche anche del Washington Post.
Per l’inaugurazione del Festival Pergolesi Spontini, la Esposito, accompagnata al pianoforte dal Maestro Luca Gorla, ha scelto di interpretare tre arie da camera del compositore maiolatese: Loin du séjour, L’adieu e La Separazione, tutte arie la cui tematica è collegata al filo conduttore del Festival, quello del viaggio. Valeria Esposito è particolarmente legata a Spontini, tanto da accettare di regalare al festival la sua partecipazione alla Prima.
“Quello per la musica di Spontini è un lungo amore.
Grazie ad essa arrivai per la prima volta a Jesi, nel 1997; fu in occasione di un concerto di arie da camera del grande compositore maiolatese, al Teatro Pergolesi, accompagnata sempre al pianoforte da Luca Gorla.
Fu per me una vera scoperta: non avevo Spontini in repertorio, ma da quel giorno queste arie non le ho più abbandonate”. La romance spontiniana, nella sua brevità, si apprezza per l'inconfondibile eleganza, l’equilibrio e la compostezza. “Eppure – aggiunge l’artista napolatana – questa produzione liederistica è pressoché misconosciuta in Italia.
Uno dei miei sogni è che venga pubblicata”. Sempre su Gaspare Spontini, come pure sui più grandi compositori – da Mozart a Hoffmann – Valeria Esposito sta scrivendo un libro di prossima pubblicazione.
Soprano dall’agilità vocale trascinante, Valeria Esposito dona la sua voce per la quarta volta alla comunità della Vallesina: così fu per i due concerti a Maiolati Spontini, per il disco per la Dinamics dal titolo ‘Chamber songs’, su liederistica spontiniana, e ora per il concerto per l’inaugurazione del Festival.
Tra i prossimi impegni, si contano l’Elisir d’amore al Teatro Rendano di Cosenza con la regia di Italo Nunziata, La Sonnambula con la regia di Tiezzi alla Baltimore Opera Company, il Matrimonio Segreto di Cimarosa, all’Opera di Roma, e il Ratto del Serraglio a Triste e a Cagliari.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 01 ottobre 2003 - 1766 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV