statistiche accessi

vj: Con l'Ape Musicale parte la stagione del Pergolesi

3' di lettura Senigallia 30/11/-0001 -
Inaugura martedì 20 settembre la XXXVIII stagione lirica del Teatro Pergolesi, con la prima esecuzione in epoca moderna de L’APE MUSICALE di Lorenzo Da Ponte. Curiosità e divertimento in scena con un cast di giovani e già affermate voci del panorama lirico internazionale.

di Fondazione Pergolesi Spontini
www.fondazionepergolesispontini.com


Cantanti mescolati al pubblico per scaldarsi la voce, spettatori; l’orchestra che rumoreggia, ammicca, omaggia con lanci di fiori le primedonne sul palcoscenico; degustazioni di miele nel foyer e ancora una vera e propria votazione – sempre nel foyer – con gli spettatori chiamati a decidere la Sinfonia iniziale con il quale si aprirà l’opera.

Stranezze e curiosità del L’APE MUSICALE, commedia per musica in due atti di Lorenzo da Ponte. L’opera inaugurerà martedì prossimo, 20 settembre alle ore 21 (con replica il 22 settembre ore 16) la XXXVIII Stagione Lirica di tradizione del Teatro Pergolesi di Jesi.

Per l’allestimento jesino, che sarà replicato poi il 25 e 27 settembre a Vittorio Veneto, la Fondazione Pergolesi Spontini propone un’opera fresca e frizzante, due ore di vero divertimento in musica. Un allestimento che non sarebbe dispiaciuto affatto a Lorenzo Da Ponte, il celebre librettista di Mozart che nel 1789 la scrisse e la mise in scena per allietare il pubblico viennese.

L’opera – racconta il regista, Michal Znaniecki – è un pastiche, un ‘pasticcio’ musicale in cui vengono fusi brani di autori del ‘700 più apprezzati all’epoca, e ancora amati dal pubblico attuale. Facendo un paragone ai giorni d’oggi, si potrebbe definire L’Ape Musicale quasi una compilation pop”. Un’esile trama lega assieme arie e cantate, ed è la storia di un poeta di corte che con cinque cantanti cerca di allestire un’opera nuova.

Sarà un teatro nel teatro, insomma, in cui tutti verranno coinvolti, spettatori compresi. Sarà il pubblico infatti a decidere l’inizio dell’opera, votando nel foyer del teatro Pergolesi tra le quattro sinfonie proposte e tratte da Il Convitato di pietra di Cazzaniga, L’Impresario Teatrale di Mozart, Il Barbiere di Siviglia di Paisiello e L’Opera Seria di Gasman.

Ad aggiungere pepe all’allestimento sarà la verve degli interpreti, cantanti giovani ma già noti del panorama lirico internazionale: Luigi De Donato, Gianluca Pasolini, Mario Cassi, Ermonela Jaho, Monica Colonna, Manuela Bisceglie. Dirige la FORM-Orchestra Filarmonica Marchigiana il Maestro concertatore e direttore Attilio Cremonesi, che pure firma la revisione critica dell’opera con Vincenzo De Vivo e Anelide Nascimbene.

Le scene – un continuo ammiccamento ad un Settecento divertito e divertente, tra le quinte di ‘Carosello’ e stilizzazioni in bianco e nero - sono di Luigi Scoglio, i costumi sono di Barbara Ptak, l’interpretazione vocale è a cura di Regina Resnik. L’opera sarà trasmessa da Rai Radio 3.

Biglietteria: platea intero euro 50 (ridotto 40 euro), palchi centrali dai 40 ai 30 euro, palchi laterali dai 30 ai 24 euro. Loggione 10 euro.

Info: Fondazione Pergolesi Spontini tel. 0731. 202944. Biglietteria tel. 206888
info@fondazionepergolesispontini.com





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 01 ottobre 2003 - 1096 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV
logoEV