...

"Le dichiarazioni del Sindaco Mangialardi sulla scissione renziana non ci interessano. Anche perché questo governo Conte-Monti-bis rappresenta un atto di tradimento nei confronti della volontà popolare, che non avrebbe voluto un Esecutivo di sinistra a guida PD-M5S, dato pure il cambiamento del quadro politico nazionale dopo il voto europeo e le tante elezioni comunali e regionali, che hanno complessivamente e radicalmente modificato l'assetto e le percentuali dei partiti."


...

L’improvvisa decisione presa da Matteo Renzi di lasciare il Partito Democratico per fondare un nuovo soggetto politico non è solo un grossolano errore strategico che rischia di mettere già in crisi il governo appena formatosi, ma anche un pericoloso azzardo che potrebbe avere ripercussioni funeste sull’intero centrosinistra e spalancare in un futuro non troppo lontano la vittoria alla peggiore destra della storia repubblicana.