Fermo: Vetrina sul distretto del cappello, sabato mattino su Tipicità on line

2' di lettura Senigallia 03/12/2020 - Il presidente nazionale Paolo Marzialetti presenterà un progetto di marketing territoriale

Fissate la data e l’ora. Sabato 5 dicembre alle ore 10 c’è un collegamento molto interessante da seguire su www.tipicità.it , cioè sulla Edizione Speciale on line di Tipicità 2020 “Ma(r)che esperienza Meravigliosa”.

Si tratta del Convegno organizzato dalla Event Planner e Fundraiser Daniela Calisti in cui si alterneranno diversi relatori per affrontare temi di marketing territoriale e di come potrebbe essere il futuro che ci attende, soprattutto nel post Covid.

I viaggi del futuro con le esigenze dei viaggiatori di domani e le nuove opportunità per il turismo organizzato; raccontare le Marche esaltandone l’unicità; descrivere un territorio dai mille volti , con una forte tradizione artigianale ed imprenditoriale; promuovere e valorizzare il territorio, creando grazie alla narrazione , allo story telling e a travel designer professionisti, percorsi esperenziali e itinerari che consentano al viaggiatore di vivere intensamente il paesaggio e le sue meraviglie, di conoscere le tradizioni delle genti marchigiane e di scoprire l’arte di cui è ricca la regione: é questa la mission del convegno.

In questo contesto si inserisce tra i relatori anche Paolo Marzialetti, Presidente Nazionale Settore Cappello e Vicepresidente Federazione Italiana Tessili Vari, che racconterà una delle eccellenze del nostro territorio fermano che è appunto il Distretto del Cappello, rappresentato principalmente da Montappone con il Museo del Cappello e La Mostra Permanente il Cappellaio Pazzo, che insieme a Massa Fermana costituiscono il core-business del distretto. Marzialetti presenterà un progetto di marketing territoriale dal titolo “ Marche the Land of hat”.

Secondo Marzialetti, infatti, " l’ evoluzione futura del distretto marchigiano, che gode di un riconoscimento a livello mondiale e fonda il proprio valore sulla tradizione artigianale e sulla professionalità acquisita che si tramanda da generazioni, dovrà passare sia attraverso la collaborazione tra Aziende produttrici di cappelli con quelle dell’abbigliamento, sia attraverso la creazione non di un marchio commerciale unico, ma altresì di un Marchio Territoriale di Origine e Qualità già riconosciuto dalla Regione Marche denominato, appunto, “ Marche the land of hat”, affiancato a quello regionale “ 1 M Marche Eccellenza Artigiana”.






Questo è un articolo pubblicato il 03-12-2020 alle 17:20 sul giornale del 04 dicembre 2020 - 192 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, marina vita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bExL





logoEV