Termini Imerese (PA): falsi profili per adescare ragazzine sui social, coppia in manette

1' di lettura Senigallia 01/12/2020 - Una coppia di Termini Imerese, 46 anni lei e 42 lui, è stata arrestata dalla Polizia postale per violenza sessuale, adescamento di minorenni e divulgazione e detenzione di materiale pedopornografico.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, i due usavano tre profili falsi, due di ragazzini e l'altro di una blogger molto nota tra gli adolescenti, per adescare giovanissimi sui social network. Instauravano una relazione con le vittime per convincerle a inviare foto o video a sfondo sessuale.

Le indagini sono state condotte dalla polizia postale di Palermo e Catania e dal Centro nazionale di contrasto alla pedopornografia online (Cncpo). Ed erano partite da una prima attività svolta dai colleghi di Torino. Nell'ambito di indagini relative allo scambio di materiale pedopornografico gli investigatori sono risaliti al 42enne trovato poi, durante una perquisizione eseguita il 27 agosto scorso, in possesso di oltre 100 mila file tra computer e altri hard disk.

Gli investigatori hanno successivamente scoperto che l'uomo, con la complicità della convivente, adescava giovanissime vittime online. E sono risaliti a due tredicenni che, su delega della Procura, sono state ascoltate con l'ausilio di una psicologa.

Ricevi le notizie di Vivere Italia in tempo reale via Telegram: @vivere_news






Questo è un articolo pubblicato il 01-12-2020 alle 13:53 sul giornale del 02 dicembre 2020 - 393 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia postale, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bD92





logoEV
logoEV