Fano: Strade deserte e ladri scatenati: 20 raid in pochi giorni. Nel mirino pasticcerie, panifici e negozi

effrazione ladri furto rapina 2' di lettura Senigallia 24/11/2020 - Cinque colpi negli ultimi giorni, ma sono già venti in tutto. A Fano continua ad alzarsi il livello di guardia a causa dei ladri che – con il favore delle chiusure anticipate e delle strade deserte – ne approfittano per forzare porte e serrature e per fare razzia in negozi e locali. Anche se, per fortuna, non sempre i colpi vanno a buon fine.

È però riuscito ad arraffare i contanti presenti in cassa il ragazzo che domenica, intorno alle 19, si è introdotto nella pasticceria ‘Peccati di gola’ di via Gabrielli. Dopo aver forzato l’ingresso se n’è andato portandosi via il denaro. Altro quartiere, altra pasticceria. Perché nel mirino dei malintenzionati c’è finita pure ‘Le Terrazze’ di via Liguria. Anche qui danni e incasso rubato.

Tra le attività colpite c’è pure il panifico ‘Le Fornerie’ di via Cavour. In questo caso, però, il giovane ladruncolo è stato sorpreso da un residente mentre – domenica intorno alle 20 – stava cercando di forzare l’ingresso con un piede di porco. Fallito pure il tentativo di furto ai danni di un negozio di elettrodomestici di viale Gramsci. A vuoto pure il colpo all’ortofrutta di via San Paterniano.

Pochi i raid andati realmente a segno, dunque, ma i tentativi stanno aumentando in modo significativo dall’inizio delle chiusure anticipate. E, quando il colpo riesce, spesso il bottino è misero, eppure i danni sono quasi sempre ingenti. Anche per questo lunedì la Confcommercio fanese ha riportato l’attenzione sulla mancanza di sicurezza attraverso un’apposita nota. L’associazione #Ristoritalia, invece, si è detta pronta a fare delle ‘passeggiate notturne’ per dissuadere i ladri. Infine l’intervento di Confesercenti Pesaro Urbino, che chiede maggiori controlli – a partire dalle telecamere – e un confronto con sindaco e assessori.

Per le tue segnalazioni, per ascoltare il nuovo radiogiornale e per restare sempre aggiornato iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano






Questo è un articolo pubblicato il 24-11-2020 alle 15:03 sul giornale del 25 novembre 2020 - 252 letture

In questo articolo si parla di cronaca, furti, fano, ladri, controlli, articolo, Simone Celli, chiusure anticipate

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bDe6