Il pagamento del bollo auto online è sicuro?

3' di lettura Senigallia 21/10/2020 - Il bollo auto è un tributo regionale che devono versare tutti coloro che possiedono un’automobile e si tratta di un pagamento annuale e obbligatorio per tutte le auto che possiedono un’assicurazione.

L’importo del bollo auto è variabile e dipende da diversi fattori come la Regione di appartenenza, la potenza del veicolo e il suo impatto ambientale. Il pagamento deve essere effettuato entro l’ultimo giorno del mese successivo alla scadenza.

La gestione della tassa di possesso non è affidata ad un unico ente per tutto il territorio nazionale, ad esempio, i pagamenti online sono consentiti nelle regioni nelle quali la tassa è gestita dall'ACI (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle d'Aosta).

Come effettuare il pagamento del bollo online

L’importo da pagare per il bollo viene calcolato automaticamente, una volta inserito il numero di targa del proprio veicolo, sul sito dell’ACI. E’ necessario indicare se il proprio veicolo sia un’automobile, un motoveicolo, un ciclomotore o un rimorchio e specificare se si tratta di un rinnovo oppure della prima immatricolazione.

Dopo aver inserito le informazioni necessarie, è possibile visualizzare tutti i dettagli relativi al proprio autoveicolo, come la tipologia di alimentazione, le emissioni inquinanti e la potenza del motore, tutti elementi che incidono sull’importo totale da inserire per il pagamento del bollo online.

Tramite le piattaforme che offrono servizi di pagamenti online, si inseriscono le informazioni precedentemente identificare, i dati della propria carta e l’importo richiesto, all’operazione potrà essere applicata una commissione da parte del sito che gestisce la procedura di pagamento del bollo online. Infine, verrà inviata una ricevuta del pagamento da conservare.

Pagamento bollo online: sanzioni per chi paga in ritardo

Se il pagamento del bollo online non viene effettuato entro la data di scadenza prevista, è necessario pagare una somma aggiuntiva a titolo di sanzione:

  • pari allo 0,1% dell’importo per ogni giorno di ritardo, se il pagamento avviene entro 15 giorni dalla data di scadenza;

  • pari all'1,5% dell’importo, se il pagamento avviene entro 30 giorni dalla data di scadenza.

  • pari all’1,67% dell’importo, se il pagamento avviene entro i 90 giorni dalla scadenza;

  • pari al 3,75% dell’importo, se il pagamento avviene entro 1 anno dalla scadenza.

  • pari al 30% dell’importo, maggiorato degli interessi, se il pagamento avviene oltre un anno dalla data di scadenza.

Esenzione bollo auto

Il bollo auto non deve essere pagato per i veicoli ecologici, come quelli elettrici, alimentati a gas, a metano ecc, se individuati dalla normativa regionale di riferimento. Sono esclusi anche le minicar, ovvero ciclomotori e quadricicli leggeri, i veicoli utilizzati per il trasporto di persone con disabilità e i veicoli ultratrentennali.

L’esenzione per le persone disabili spetta quando l’intestatario è il disabile o un familiare del quale lui sia fisicamente a carico. Se una persona disabile possiede diversi veicoli, l’esenzione spetta solo ad uno di essi, scelto dall’intestatario.

Per usufruire dell’esenzione, il primo anno, è necessario presentare all’ufficio competente la documentazione prevista, entro 90 giorni dalla scadenza del termine di pagamento.






Questo è un articolo pubblicato il 21-10-2020 alle 18:38 sul giornale del 21 ottobre 2020 - 233 letture

In questo articolo si parla di economia, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/by7B





logoEV
logoEV