Annullata la Festa dei popoli

1' di lettura Senigallia 14/10/2020 - Le nuove normative in atto costringono l’organizzazione a fermare la Festa dei popoli 2020, prevista per il pomeriggio di domenica 18 ottobre.

Il tradizionale momento di incontro che da anni coinvolge tutte le comunità etniche dei cinque continenti che vivono nel nostro territorio, organizzato da diocesi di Senigallia, Fondazione Migrantes, Caritas e insieme a SIPROIMI (Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e minori stranieri non accompagnati) con il patrocinio del Comune, quest’anno dovrà saltare.

Nonostante si fosse deciso di allargare gli spazi, per evitare assembramenti, portando la festa in tutte le piazze della città anziché restare nella sola piazza del Duca, il timore di non rispettare il distanziamento ha prevalso.

“Pur nelle difficoltà del tempo attuale” spiega don Paolo Gasperini, portavoce della Festa “il desiderio di camminare insieme c’è stato, ci siamo incontrati con le varie associazioni per organizzare la Festa, pensata diversamente rispetto agli altri anni, più diffusa nella città. Le notizie che arrivano da alcuni Paesi, penso alla Nigeria, ad esempio, ci fa guardare con il cuore in mano la situazione drammatica che vivono molte persone nel mondo. Il nostro percorso di integrazione per eliminare le barriere e aprirci al mondo continua, magari cercando un’alternativa digitale su cui stiamo lavorando”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2020 alle 10:01 sul giornale del 15 ottobre 2020 - 593 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, volontariato, caritas, senigallia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/byyO





logoEV
logoEV