Bacchiocchi: "Incateniamoci al Ponte 2 Giugno"

1' di lettura Senigallia 30/09/2020 - Il 5 ottobre cominceranno i lavori per il nuovo ponte 2 giugno della Regione (quale Regione?). Le occupazioni e le preoccupazioni di questi giorni, sono altre, ma possiamo riservarci una manifestazione virtuale di eclatante contrarietà: incateniamoci idealmente all’attuale Ponte 2 giugno per impedire alla Regione di considerare i cittadini di Senigallia sudditi ignoranti e irrilevanti!

Quando i “poteri forti” si coalizzano, in assenza di risorse altrettanto forti,rimangono solo gli strepiti infantili di dissenso.Non appaiono praticabili altre azioni di resistenza.Almeno queste, tuttavia, possiamo esprimerle con teatrale risolutezza, inviando agli “usurpatori della volontà popolare” un messaggio di netto disaccordo sul modo e sul contenuto con cui hanno condotto le loro scelte e ne hanno costruito la foggia.

Senigallia,come altre città,presenta una sintesi equilibrata d’interessi e culture plurali e permette quasi a tutti i suoi abitanti un’esistenza a “misura d’uomo”.Soprattutto i suoi spazi pubblici sono stati quasi sempre, il risultato di una sedimentazione virtuosa di opinioni molteplici.In questi ultimi tempi, sembra non essere più efficace, forse perché non più ricercato, il confronto tra proposte diverse: si teme che possano ritardare o deviare il percorso verso un risultato delineato dal monarca .Inviamo ai canali d’informazione, se lo riteniamo condivisibile ed efficace, un messaggio di questo tenore:“mi incateno idealmente al Ponte 2 giugno per impedire alla Regione di calpestare i cittadini di Senigallia!”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-09-2020 alle 19:27 sul giornale del 01 ottobre 2020 - 2130 letture

In questo articolo si parla di attualità, architetto, Alberto Bacchiocchi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bxmP





logoEV