Civitanova: Mancato rispetto delle norme anticovid, chiusi il G7 a Civitanova e due bar tra Recanati e Porto Recanati

1' di lettura Senigallia 17/09/2020 - Anche il G7, uno dei più famosi stabilimenti balneari, cade sotto la scure dei controlli per il rispetto delle normative anticovid. I carabinieri hanno sanzionato lo chalet per anomalie nei registri delle presenze e delle sanificazioni, oltre al fatto che al bar ci fossero quattro anziani senza mascherina che giocavano a carte. È scattata quindi la chiusura per cinque giorni del locale e la multa di 400 euro a testa per i giocatori di carte.

Il G7 si aggiunge agli altri sei locali della città che erano già stati colpiti nelle scorse settimane: il bar La Ternana, il Kappadokia Kebab, il ristorante-pizzeria La Briciola, la gelateria Gigi, il bar Roma, il bar Luna Rossa.

I militari hanno fatto abbassare la saracinesca anche ad altri due locali, uno a Recanati e uno a Porto Recanati. A Porto Recanati lo stop di cinque giorni è stato disposto per il bar Asso di cuori; stessa sorte, a Recanati, per il bar della frazione di Fontenoce.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un articolo pubblicato il 17-09-2020 alle 09:20 sul giornale del 18 settembre 2020 - 356 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bwh6





logoEV